Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaAmbiente › Porto Torres: mattatoio, Gaspa chiede confronto tra comuni
M. P. 7 settembre 2014
Il completamento del mattatoio consortile di Truncu Reale è oggetto di una lettera che l’assessore ai Lavori Pubblici, Gavino Gaspa, ha inviato all’assessore ai Lavori pubblici Comune di Sassari, Ottavio Sanna
Porto Torres: mattatoio, Gaspa chiede confronto tra comuni


PORTO TORRES - Il completamento del mattatoio consortile di Truncu Reale è oggetto di una lettera che l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Porto Torres, Gavino Gaspa, ha inviato all’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Sassari, Ottavio Sanna. «Il settore dell’allevamento del bestiame fa parte della storia e delle tradizioni agropastorali della Nurra. Ne traggono reddito, ancora oggi, centinaia di operatori. Da loro arriva la legittima richiesta di porre in essere processi di modernizzazione per adeguare le esigenze dei produttori alle richieste del mercato», sottolinea Gavino Gaspa.

«A questo proposito – ricorda l’assessore – sin dalla metà degli anni Novanta i sindaci dell’area vasta avevano già manifestato la necessità di avviare al più presto i lavori di realizzazione di un nuovo mattatoio consortile, individuando l’area di Truncu Reale come quella più adatta a ospitare la struttura per la sua posizione baricentrica rispetto ai comuni di Sassari, Alghero, Porto Torres, Sennori, Sorso, Stintino, Ossi, Tissi e tutti gli altri centri del territorio. In quel periodo avevo personalmente partecipato, in qualità di amministratore comunale di Porto Torres, a un tavolo istituzionale in cui era stato individuato il Comune di Sassari come capofila dell’iniziativa. A distanza di quasi vent’anni devo constatare che il mattatoio è rimasto un’incompiuta».

Per l’assessore ai Lavori Pubblici «è un fatto che stride enormemente con il lavoro che istituzioni, associazioni di categoria e imprenditori stanno portando avanti per valorizzare le produzioni locali e per garantire maggiori servizi a chi lavora nelle campagne». Il riferimento anche ai mercatini a chilometro zero, che stanno ottenendo importanti consensi e che stanno contribuendo alla diffusione di un diverso approccio da parte dell’opinione pubblica verso i prodotti locali di qualità. Un confronto tra il Comune di Sassari e gli altri comuni dell’area vasta per ricercare soluzioni volte al completamento e alla gestione di un’infrastruttura di riferimento per il settore zootecnico locale.

«Ritengo che possa essere utile riattivare il percorso, cominciato vent’anni fa con la Giunta presieduta da Anna Sanna, coinvolgendo i sindaci e i rappresentanti istituzionali dell’area vasta e convocando un tavolo istituzionale per affrontare il problema. Insieme – conclude Gaspa – possiamo lavorare per sbloccare l’empasse che impedisce da due decenni, al territorio, di usufruire di un mattatoio consortile attrezzato per accogliere le richieste dei produttori della Nurra».
Commenti
18/1/2017
Onde che sembrano spazzare via la spiaggia di Balai. A seguito del vento di grecale cresciuto questa mattina, il mare ha cominciato a gonfiarsi con vistose onde alte fino a sei metri finendo prima sulla battigia e poi invadendo l’intera spiaggia
8:41
Il forte vento di ieri mattina ha fatto cadere un vecchio albero di pino dal giardino di fronte l’istituto del liceo scientifico “Europa Unita” danneggiando una parte del recinto. Una situazione più volte segnalata dal consigliere Davide Tellini
17/1/2017
Raccolta rifiuti e spazzamento a rischio il 28 gennaio. L’accordo sulla società consortile tra le aziende che gestiscono il servizio raccolta rifiuti urbani non c’è stato e le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Fiadel hanno deciso di proclamare lo sciopero probabilmente alla fine del mese di gennaio
17/1/2017
Richiesta del consigliere sardista Davide Tellini di inserimento all´ordine del giorno del consiglio comunale la discussione sul servizio raccolta Rifiuti solidi urbani
9:53
A chiedere le dimissioni dell’assessore all’Ambiente e del direttore generale della Protezione civile sarda è Paolo Truzzu, consigliere regionale di Fratelli d’Italia-An
17/1/2017
Entro luglio le singole regioni dovranno recepire la legge che introduce i LEPTA, ossia il livello minimo omogeneo in tutto il territorio nazionale per lo svolgimento delle attività che il Sistema nazionale è tenuto a garantire
© 2000-2017 Mediatica sas