Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaAmbiente › Porto Torres: mattatoio, Gaspa chiede confronto tra comuni
M. P. 7 settembre 2014
Il completamento del mattatoio consortile di Truncu Reale è oggetto di una lettera che l’assessore ai Lavori Pubblici, Gavino Gaspa, ha inviato all’assessore ai Lavori pubblici Comune di Sassari, Ottavio Sanna
Porto Torres: mattatoio, Gaspa chiede confronto tra comuni


PORTO TORRES - Il completamento del mattatoio consortile di Truncu Reale è oggetto di una lettera che l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Porto Torres, Gavino Gaspa, ha inviato all’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Sassari, Ottavio Sanna. «Il settore dell’allevamento del bestiame fa parte della storia e delle tradizioni agropastorali della Nurra. Ne traggono reddito, ancora oggi, centinaia di operatori. Da loro arriva la legittima richiesta di porre in essere processi di modernizzazione per adeguare le esigenze dei produttori alle richieste del mercato», sottolinea Gavino Gaspa.

«A questo proposito – ricorda l’assessore – sin dalla metà degli anni Novanta i sindaci dell’area vasta avevano già manifestato la necessità di avviare al più presto i lavori di realizzazione di un nuovo mattatoio consortile, individuando l’area di Truncu Reale come quella più adatta a ospitare la struttura per la sua posizione baricentrica rispetto ai comuni di Sassari, Alghero, Porto Torres, Sennori, Sorso, Stintino, Ossi, Tissi e tutti gli altri centri del territorio. In quel periodo avevo personalmente partecipato, in qualità di amministratore comunale di Porto Torres, a un tavolo istituzionale in cui era stato individuato il Comune di Sassari come capofila dell’iniziativa. A distanza di quasi vent’anni devo constatare che il mattatoio è rimasto un’incompiuta».

Per l’assessore ai Lavori Pubblici «è un fatto che stride enormemente con il lavoro che istituzioni, associazioni di categoria e imprenditori stanno portando avanti per valorizzare le produzioni locali e per garantire maggiori servizi a chi lavora nelle campagne». Il riferimento anche ai mercatini a chilometro zero, che stanno ottenendo importanti consensi e che stanno contribuendo alla diffusione di un diverso approccio da parte dell’opinione pubblica verso i prodotti locali di qualità. Un confronto tra il Comune di Sassari e gli altri comuni dell’area vasta per ricercare soluzioni volte al completamento e alla gestione di un’infrastruttura di riferimento per il settore zootecnico locale.

«Ritengo che possa essere utile riattivare il percorso, cominciato vent’anni fa con la Giunta presieduta da Anna Sanna, coinvolgendo i sindaci e i rappresentanti istituzionali dell’area vasta e convocando un tavolo istituzionale per affrontare il problema. Insieme – conclude Gaspa – possiamo lavorare per sbloccare l’empasse che impedisce da due decenni, al territorio, di usufruire di un mattatoio consortile attrezzato per accogliere le richieste dei produttori della Nurra».
Commenti
21/4/2018
I carabinieri della compagnia di Porto Torres guidati dal capitano Romolo Mastrolia in collaborazione con i militari dei Noe - Nucleo operativo ecologico - hanno denunciato un portotorrese e due cittadini rom per abbandono di rifiuti pericolosi all’interno del campo nomadi
14:41
«Noi del circolo Pd di Porto Torres chiediamo all´amministrazione maggiore attenzione alle segnalazioni che i cittadini quotidianamente fanno attraverso i partiti o personalmente sui social, per denunciare i tanti problemi presenti nel nostro territorio comunale»
21/4/2018
Atto storico del Comune di Alghero che tenta di chiudere una vergogna aperta pluridecennale, con insediamenti abusivi sulla costa di Porto Conte. Nonostante la prescrizione nel processo, rimane la lottizzazione senza autorizzazione e il dirigente pubblica l´atto con cui vengono annesse al patrimonio pubblico le 133 piazzole
21/4/2018
«Il Wwf, vista l’ordinanza d’ingiunzione pubblicata nell’albo Pretorio del Comune di Alghero, plaude all’azione intrapresa dal dirigente del settore Demanio del Comune di Alghero Guido Calzia che mira ad acquisire al patrimonio comunale l’area di Sant’Imbenia nel Comune di Alghero», dichiara il delegato Wwf per la Sardegna Carmelo Spada
20/4/2018
A Parigi il percorso individuato è il riconoscimento del corallo come patrimonio dell’umanità. Dopo Alghero, anche la cittadina in provincia di Napoli ha proposto la candidatura della lavorazione artigianale del corallo e del cammeo di Torre del Greco a patrimonio immateriale dell´Umanità Unesco”
© 2000-2018 Mediatica sas