Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresSpettacoloCinemaKiki consegne a domicilio, cinema alla Renaredda
G.A. 9 settembre 2014
Mercoledì 10 settembre alle ore 20.30 presso la Piazza della Renaredda, terzo appuntamento della rassegna Cinemanimare organizzata dal Cineclub La Camera Chiara
Kiki consegne a domicilio, cinema alla Renaredda


PORTO TORRES - Mercoledì 10 settembre alle ore 20.30 presso la Piazza della Renaredda, terzo appuntamento della rassegna Cinemanimare organizzata dal Cineclub La Camera Chiara in collaborazione con l’assessorato alle politiche sociali del comune di Porto Torres. Si conclude il ciclo di due rassegne di cinema presentate dal cineclub per l’estate 2014 con la proiezione sul grande schermo di “Kiki consegne a domicilio”, un film di Hayao Miyazaki. «Siamo molto soddisfatti per l’ottima partecipazione di pubblico che le nostre proposte hanno riscosso» commenta Stefano Chessa, presidente dell’associazione La Camera Chiara, che prosegue: «Circa 800 spettatori hanno seguito la rassegna Nuovo Cinema Italia, dedicata alle commedie italiane, nella splendida location di vicolo Turreni al fianco della Basilica. La rassegna Cinemanimare, invece, raggiungerà quota 750 spettatori. Questo dimostra quanto interesse riscuota, fra tutte le fasce d’età, una proposta di cultura cinematografica di buon livello come quella che il nostro cineclub intende promuovere in ogni occasione. L’obiettivo è quello di creare reali momenti di incontro tra le persone e non semplici proiezioni con il mero scopo dell’intrattenimento».

Il film racconta la parabola della streghetta dagli umili abiti in cui rivive il consueto viaggio iniziatico di Miyazaki, spesso condotto tra i cieli e spesso con una ragazzina come protagonista. Kiki raggiunge la fatidica età di passaggio, quella dei quattordici anni, per abbandonare la dimora natia e scoprire la vecchia Europa, ancora una volta coacervo ideale di stilemi miyazakiani. Modellata su Stoccolma e Lisbona, la città in cui Kiki approda a cavallo della sua scopa volante è il luogo dello smarrimento e dell'emancipazione, in cui l'eroina è da un lato costretta ben presto a una necessaria e dura introspezione, ma può anche sentirsi accettata nonostante la sua diversità; il luogo in cui, attraverso il duro lavoro, conquistare la propria matura autonomia.

"Kiki - Consegne a domicilio" è chiaramente un racconto di formazione, non vi sono cattivi da combattere, è una favola nel senso originale del termine che descrive il mondo visto dagli occhi di una bambina pronta per diventare adulta, una metafora della vita umana, trattando con semplicità e delicatezza temi importanti, come è tipico dello stile del Maestro. I rapporto sociali, l’amicizia, l’amore e l’indipendenza sono le tematiche che vengono portate sulla scena attraverso disegni esteticamente di alto livello. E’ una dimensione fuori dal tempo, lontana dalla guerra e dalla cattiveria, che racchiude in sé un canto alla bellezza della vita, un vero inno alla positività. E’ un racconto grazioso e delicato che ha affascinato e conquistato il pubblico tanto da ricevere diversi premi come un "Popularity" e uno "Special Award agli Awards of the Japanese Academy", un "Readers’ Choice Award" ai Kinema Junpo Awards a Hayao Miyazaki come "Regista del Miglior Film Giapponese" e ai "Mainichi Film Concours" come "Migliore Film d’Animazione".
Commenti
23/8/2016
Dopo due anni d´assenza il festival "Pensieri e Parole" torna all´Asinara confermando il successo delle precedenti edizioni. Centinaia di spettatori hanno affollato ogni sera lo spazio dell´ex carcere di Fornelli per assistere alle proiezione dei film ed alle presentazioni dei libri
22:54
Ad Alghero, gli stili di vita sostenibili viaggiano su pellicola. Il primo Festival internazionale per film sulla sostenibilità arriva in Sardegna
© 2000-2016 Mediatica sas