Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresCulturaServizi › Porto Torres, un sostegno alle donne vittime di violenza
M. P. 17 settembre 2014
Un convegno sulla violenza contro le donne,venerdì 19 alle 10, presso la sala conferenze Filippo Canu. L’incontro rappresenta uno dei quattro appuntamenti che coinvolgeranno i comuni del Plus di Sassari
Porto Torres, un sostegno alle donne vittime di violenza


PORTO TORRES - Uscire dal silenzio è la prima necessità delle donne vittime di violenza. Un fenomeno, quello dello violenza sulle donne, nello specifico domestica, che risulta essere la prima causa di morte ed invalidità per le donne nel mondo secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms). Grazie al progetto Aurora gestito dal 2013 in forma associata dai comuni del Plus di Sassari, tra questi il Comune di Porto Torres, sono state avviate le azioni di supporto alle donne con figli minori, vittime di violenza e maltrattamenti e di sostegno alle situazioni di conflittualità familiari. « Porto Torres è stata scelta in questo momento come sede per avviare il ciclo degli eventi di sensibilizzazione che il Centro Antiviolenza Aurora vuole portare avanti», ha dichiarato l’assessore ai servizi sociali, Piera Casula.

Il progetto antiviolenza Aurora è il primo esempio di progettazione integrata e condivisa, nato nel 2000 dalla volontà di 24 comuni del Distretto Sanitario di Sassari, comune capofila, con l’obiettivo di dare risposta alle problematiche ed alle esigenze familiari riscontrate nel territorio. «Il progetto si pone in continuità rispetto a ciò che già stiamo facendo per sostenere le famiglie, presso la sede di Viale delle Vigne, con figure professionali adeguate a rispondere alle varie esigenze», sottolinea il resposabile dei Servizi Sociali, Marcello Tellini. Negli ultimi tre anni gli otto centri antiviolenza sardi hanno accolto migliaia di richieste di aiuto in difficoltà nei cinque Comuni che ospitano Cav e case di accoglienza (Sassari, Cagliari, Nuoro, Oristano e Olbia), e il trend è in continuo aumento.

Il centro di Sassari in sei mesi ha ricevuto 1243 richieste di aiuto e la Casa Aurora ha ospitato più di 126 nuclei madre-bambino. «il servizio è rivolto anche agli uomini, autori della violenza, perché anche gli stalker devono essere educati. Non dimentichiamo che occupandoci degli uomini violenti, tuteliamo in primo luogo donne e minori», ha precisato la coordinatrice del progetto Aurora, Stefania Puggioni. Il sindaco Beniamino Scarpa ha ricordato, inoltre, che presso la sede dei servizi sociali è operativo dal mese di luglio uno sportello di primo ascolto, dalle ore 9 alle 11 (dal lunedì al venerdì), per rispondere in tempo reale alle emergenze e alle situazioni di criticità che si presentano numerose nella città di Porto Torres. Un numero crescente di richieste di aiuto che sta aumentando in maniera esponenziale, a cui offrire una strada alternativa per affrontare una delle piaghe della società contemporanea: la violenza sulle donne, tanto diffusa quanto poco denunciata.

Questo il tema che verrà affrontato in occasione del convegno intitolato “La violenza contro le donne: come riconoscerla e affrontarla “ previsto per venerdì 19 alle 10, presso la sala conferenze Filippo Canu. L’incontro rappresenta uno dei quattro appuntamenti che coinvolgeranno i comuni afferenti al Plus di Sassari (Porto Torres, Sorso, Stintino e Sassari). L’iniziativa ha un duplice obiettivo: da una parte quello di informare e formare gli operatori che a vario titolo possono entrare a contatto con una donna che ha subito violenza, dal’altro quello di sensibilizzare la popolazione rispetto alla conoscenza del fenomeno della violenza di genere e degli strumenti di tutela, consulenza e accoglienza delle vittime, presenti nel territorio. Al convegno interverranno tra i relatori l’avvocato Vittorio Campus, il vice questore aggiunto Bibiana Pala, la Dott.ssa Antonella Dettori e la Dott.ssa Rossella Pinna.
Commenti
8:35
Il gruppo politico culturale Il Movimento esprime soddisfazione in seguito all’ordinanza dirigenziale di sospensione lavori emessa dall’ufficio tecnico comunale, dopo l’attività di accertamento all’interno della struttura possibile sede di un centro di accoglienza migranti
21/7/2016
Questa mattina il dirigente dell’ufficio tecnico ha autorizzato con il supporto della Polizia locale il controllo edilizio-urbanistico dei locali situati nel centro storico dove dovrebbe sorgere un centro di ricovero per gli immigrati
8:11
Ordinanza di sospensione dei lavori per la struttura possibile sede di un centro di accoglienza migranti
22/7/2016
Due serate informative in programma martedì 26 luglio presso la Palestra "Antonello Nardi" (Scuola Bellieni) in piazza Don Milani. La prima serata si svolgerà alle ore 18.30. La seconda subito dopo, alle ore 21.
14:33
Lo sportello, attivato nel Comune di Oristano in qualità di ente capofila del Plus di Distretto, è inserito nell’ambito del progetto Home Care Premium, finanziato dall’Inps, e sarà attivo inizialmente fino a lunedì 10 ottobre
© 2000-2016 Mediatica sas