Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaPolitica › Porto Torres: Congresso Pd il 3 ottobre
Red 26 settembre 2014
Decisa la data per la celebrazione del congresso del Partito democratico a Porto Torres. Il 3 ottobre gli iscritti dovranno eleggere il nuovo segretario cittadino.
Porto Torres: Congresso Pd il 3 ottobre


PORTO TORRES - Sembra definita la candidatura alla segreteria cittadina del Partito democratico di Porto Torres. Pare sia stata raggiunta l’intesa tra le diverse anime del partito che hanno deciso di convergere sul nome di Pinuccio Vacca, già segretario cittadino negli anni 2001-2007 (Ds), ex consigliere e capogruppo in consiglio comunale, ex assessore ed ex vicepresidente della Provincia di Sassari. Fissata anche la data del congresso cittadino in cui il segretario sarà scelto dagli iscritti. «Il prossimo 3 ottobre si svolgerà il congresso per indicare il futuro segretario cittadino e i delegati che eleggeranno il segretario provinciale, ma sopratutto per il rinnovamento della struttura del partito con il direttivo cittadino e quello provinciale», dichiara il segretario uscente Damiano Muru.

L’ultimo congresso del Pd cittadino si era tenuto nel 2009 con l’elezione di Damiano Muru a segretario. Ora a completamento del percorso congressuale per eleggere il segretario regionale e provinciale, il circolo di Porto Torres si riunisce per discutere e votare il nuovo segretario, unitamente ai componenti il direttivo cittadino. « In questa prima fase voteranno solo gli iscritti anche per esprimere la preferenza per il futuro segretario regionale, in occasione delle primarie il prossimo 25 ottobre», ha aggiunto il segretario Muru. Ufficializzate le candidature, a livello regionale di Renato Soru, Ignazio Angioni e Thomas Castangia, inoltre è stata trovata la quadratura del cerchio anche per la segreteria provinciale: il successore di Giuseppe Lorenzoni sarà Gianpiero Cordedda, sindaco di Banari.

A Porto Torres l’assemblea degli iscritti è convocata per venerdì 3 ottobre, presso la sede di via Azuni 48, dove dalle ore 17 ci sarà l’apertura del Congresso, con l’elezione della presidenza ed il compimento di altri adempimenti formali, per dare il via all’ illustrazione delle linee politiche-organizzative collegate ai candidati al Segretario/a cittadino. Si prosegue, dalle 18.45 alle 20, con il dibattito politico, mentre dalle 18.30 alle 22.30 ci sarà l'apertura delle urne per lo svolgimento delle votazioni. Seguirà subito dopo lo spoglio delle schede con la comunicazione dei risultati. «Lascio spazio ad altri per un ricambio e per inaugurare un nuovo corso, in virtù delle prossime elezioni amministrative, che apra le porte a tutti coloro che abbiano la volontà di lavorare per il partito e per il bene della città, una figura che potrebbe rappresentare una riconduzione ad unità delle varie posizioni all’interno del partito, e che in virtù della carica che riveste sarebbe in grado di fare da sintesi politica e da elemento di garanzia per tutti» conclude il segretario uscente Damiano Muru
Commenti
9/12/2016
Una sentenza della Corte dei Conti ha riacceso lo scontro politico a Villanova Monteleone. Dopo gli attacchi del gruppo di opposizione Per Villanova, la replica del sindaco Quirico Meloni
9/12/2016
Gli esponenti del centrosinistra che oggi hanno fretta di ripristinare gli enti intermedi farebbero meglio a interrogarsi sul perché tre quarti dei sardi hanno bocciato sonoramente una riforma che, se approvata, avrebbe rafforzato enormemente l’asse Renzi-Pigliaru
9/12/2016
Il presidente regionale Mirko Murgia prende posizione sulla situazione di incertezza in cui è precipitata la politica regionale dopo l’esito del referendum costituzionale di domenica scorsa.
9/12/2016
Non stiamo qui a spendere parole di solidarietà a difesa dell’ennesimo assessore defenestrato dal sindaco Bruno e dalla sua variegata maggioranza, abbiamo sempre criticato la Lampis, disapprovando il suo operato ed evidenziando più volte i danni creati al settore produttivo della città, a partire dall’assurdo regolamento sui suoli pubblici
© 2000-2016 Mediatica sas