Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresCulturaScuola › Dalla Svezia a Porto Torres, scambi culturali tra studenti
M. P. 1 ottobre 2014
Favorire gli scambi culturali e sociali: questi gli obiettivi degli scambi realizzati tra gli allievi del Liceo linguistico dell’Istituto Paglietti e i 16 studenti svedesi provenienti dalla città di Nacka in Svezia
Dalla Svezia a Porto Torres, scambi culturali tra studenti


PORTO TORRES - Favorire la mobilità internazionale e gli scambi culturali e sociali: sono questi gli obiettivi degli scambi realizzati con poche risorse a disposizione, tra le classi del Liceo linguistico dell’Istituto Paglietti e i 16 studenti svedesi provenienti dalla città di Nacka in Svezia. L’insegnante di lingue Marcella Fiori ci spiega che il progetto nasce diversi anni fa grazie all’amicizia con Ing Marie Bergstrom, la direttrice della scuola di Nacka, cittadina situata nei pressi di Stoccolma, «Abbiamo cominciato con uno scambio classe per proseguire poi con il progetto Comenius, un finanziamento consistente che ci ha permesso di fare un’esperienza interessante, ed ora questo progetto che rafforza lo studio delle lingue e la mobilità».

Il progetto (Yes 2-youth ex change support) si pone l’obiettivo di sviluppare la conoscenza e la comprensione della diversità culturale e linguistica europea e di aiutare i giovani ad acquisire le competenze di base e quelle necessarie ai fini dello sviluppo personale, dell'occupazione e della cittadinanza europea, attraverso lo scambio che consenta ai ragazzi di imparare le lingue viaggiando, una fantastica opportunità per praticare l’ inglese e non solo, in situazioni di vita reale. Una sorta di gemellaggio che ha permesso ai ragazzi di viaggiare con poche risorse disponibili e, grazie al supporto organizzativo dell’assessore al Turismo Alessandra Peloso, di realizzare un’esperienza da “restituire” agli studenti di Porto Torres che saranno ospitati in Svezia nel mese di aprile.

Ieri nella sala cerimonie del Palazzo del Marchese, il sindaco Beniamino Scarpa e l'assessore Peloso hanno dato il benvenuto istituzionale ai sedici studenti svedesi del progetto di scambio culturale, che soggiorneranno per una settimana a Porto Torres. Ad ogni studente e ai tre insegnanti svedesi è stata consegnata una pergamena ricordo insieme ad una guida in doppia lingua della città. Mentre il dirigente Franco Fracchia ha sottolineato l’importanza dello scambio come strumento di amicizia tra i paesi diversi. Sono state, inoltre descritte le potenzialità e l'importanza del Liceo Linguistico, e illustrato il programma delle attività di studio, socializzazione e formazione frutto della collaborazione tra la scuola e l’amministrazione comunale. All’incontro erano presenti anche il Direttore del Parco Nazionale Asinara, Pierpaolo Congiattu e la direttrice dell’Antiquarium Turritano, Gabriella Gasperetti. Durante la settimana gli studenti avranno l’occasione di conoscere i principali siti culturali cittadini: la Basilica romanica di San Gavino, l’Antiquarium Turritano, l’area archeologica, il Museo del porto. Le visite guidate in inglese saranno offerte dalle cooperative Turris Bisleonis e L’Ibis e dall'associazione Asso.Ve.La. In programma escursioni sull’isola dell’Asinara e nel territorio. I ragazzi si cimenteranno anche in un mini-corso di ballo sardo a cura dell’associazione Intragnas.
Commenti
21/2/2018
Si è svolta ieri la manifestazione “Luglio 1992–25 anni in attesa di risposte”, organizzata dall’Iis “Piazza Sulis” nell´auditorium dell´Ipia
20/2/2018
Ieri mattina, dopo la stipula della convenzione tra la Capitaneria di porto-Guardia costiera di Olbia, l’Istituto Tecnico commerciale amministrativo e per il turismo “Dionigi Panedda” e l’Istituto tecnico commerciale e per geometri “Attilio Deffenu”, per alcuni studenti si sono aperte le porte della Direzione marittima
29/1/2018
La Commissione Pari opportunità del Comune di Sassari ha organizzato una serie di iniziative rivolte alle scuole per educare e sensibilizzare al reciproco rispetto ed alla parità dei sessi, unica strada per contrastare la violenza di genere
© 2000-2018 Mediatica sas