Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaPesca › A Porto Torres uno sportello per la piccola pesca
M. P. 3 ottobre 2014
Nell’ambito del progetto europeo “Fishinmed”, apre a Porto Torres lo sportello, destinato all’assistenza e al supporto degli operatori della piccola pesca e i rappresentanti della comunità costiera
A Porto Torres uno sportello per la piccola pesca


PORTO TORRES - Uno sportello locale, destinato all’assistenza e al supporto degli operatori della piccola pesca e i rappresentanti della comunità costiera. Un punto di riferimento per le marinerie locali e non solo con uno spazio informativo per cogliere possibili opportunità di sviluppo del settore. Nell’ambito del progetto europeo “Fishinmed” apre i battenti a Porto Torres il primo Regional Desk dedicato alla pesca. Si tratta di un progetto di cooperazione transfrontaliera finanziato dal Programma Enpi Cbc Med e attuato da amministrazioni pubbliche e istituti di ricerca di Puglia, Sicilia e Sardegna , Grecia, Tunisa, Egitto e Libano. Il nuovo servizio nasce dalla collaborazione tra il Comune di Porto Torres e l’Agenzia Laore ed è stato presentato ieri nella sala conferenze del Palazzo del Marchese.

La funzione dello sportello è di favorire lo sviluppo socio-economico delle comunità della piccola pesca, attraverso l’assistenza tecnica e il supporto a programmi di retti a promuovere la diversificazione delle attività economiche e la valorizzazione integrata dei territori costieri, al fine di incrementare le opportunità di occupazione ed evitare lo sfruttamento incontrollato delle risorse marine. Sono previsti anche il monitoraggio del pescato, l’organizzazione della formazione per gli operatori, la creazione di una rete, la pubblicazione e la divulgazione di dati, informazioni e iniziative. Lo sportello, aperto il lunedì e il mercoledì, dalle 8.30 alle 13, nei locali del Settore Ambiente, in via Ponte Romano, costituirà un punto di contatto tra le imprese, le istituzioni locali e la Regione.

«In un momento storico in cui si decide spesso, anche a livello nazionale, l’accorpamento dei servizi – ha affermato il sindaco Beniamino Scarpa – siamo riusciti a ottenere l’apertura di uno sportello ad hoc per gli operatori. Il lavoro dell’ufficio non è in contrapposizione con quello svolto dalle associazioni di categoria. Il Regional Desk, infatti, attuerà ulteriori azioni di supporto ad uno storico settore di questo territorio, stando vicino ai pescatori e aiutandoli a mantenere un dialogo costante con la Regione Sardegna». Lo sportello è rivolto anche agli operatori delle marinerie di Stintino (alla conferenza era presente il sindaco del paese, Antonio Diana) e di Castelsardo. Massimo Rocchitta, responsabile dell’unità organizzativa della Direzione generale dell’Agenzia regionale Laore, ha sottolineato «Siamo a disposizione sia della marineria turritana che di quelle di Stintino e Castelsardo. Il nostro è il primo Regional Desk realizzato nell’ambito del progetto comunitario Fishinmed attraverso cui si intende creare un osservatorio europeo sulla piccola pesca per capire i problemi del settore e individuare nuove opportunità di crescita».

L’assessore alle Attività Produttive, Davide Tellini, ha espresso «soddisfazione, perché Fishinmed può sostenere la piccola pesca anche attraverso forme di integrazione al reddito, creando un filo diretto tra pescatori e tecnici che stanno seguendo passo dopo passo questa iniziativa». Per l’assessore all’Ambiente, Gavino Gaspa, «in un territorio come quello di Porto Torres, che ospita anche l’Area Marina Protetta dell’isola dell’Asinara, la condivisione dei problemi e dei progetti è fondamentale. Il mio auspicio – conclude l’assessore – è che con l’agenzia Laore si lavori anche all’interconnessione con il settore agricolo per supportare anche gli operatori che lavorano nell’agroalimentare, una delle economie del nostro territorio che ha margini di crescita».

E’ prevista nell’ambito del progetto, l’istituzione di una Conferenza di servizio, tra le Autorità preposte al settore pesca e coinvolte nella gestione della stesso (Agenzia Laore Sardegna, amministrazione comunale di Porto Torres, Capitaneria di porto, Corpo forestale, Asl n° 1 Sassari, Polizia di stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Parco Nazionale dell’Asinara, A.m.p. isola Piana, associazioni di categoria dei pescatori). Il Capitano di Fregata della capitaneria di Porto Torres, Marco Nobile ha sottolineato: «Il corpo che rappresento fornisce servizi alla pesca quotidianamente in maniera organica ed è mio preciso compito effettuare il coordinamento di tutte le forze che operano in mare. Pertanto auspico che con la creazione di questo sportello, si favorisca un miglior dialogo con la Regione e non si vengano a creare duplicazioni rispetto al servizio che noi forniamo ad un settore così complesso come la pesca»
Commenti
© 2000-2016 Mediatica sas