Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaUrbanistica › Stintino: nuovo passo avanti per la Prima casa
A.B. 4 ottobre 2014
Pubblicato l´avviso che da il via alla ricognizione di potenziali residenti interessati all´acquisto gratuito di lotti edificabili a Stintino. Scadenza domande il 30 ottobre
Stintino: nuovo passo avanti per la Prima casa


STINTINO – Un avviso pubblico per la ricognizione di potenziali cittadini residenti interessati all'acquisizione gratuita di lotti di terreno edificabili. È quanto ha pubblicato nei giorni scorsi il Comune di Stintino che, in questo modo, porta avanti il progetto speciale “prima casa Ovile del mercante” previsto nel piano urbanistico comunale. L'avviso è disponibile sull'albo pretorio del Comune e sul sito internet istituzionale dell'ente e scadrà giovedì 30 ottobre. Il Comune, già nel febbraio 2012, aveva avviato i piani per le agevolazioni riservate ai residenti per la costruzione della prima casa, nel contesto del “Progetto speciale prima casa Ovile del mercante e Pozzo San Nicola”. Per questo motivo, il Comune aveva intrapreso un’indagine per conoscere quanti, in forma singola o associata, fossero interessati ad ottenere a titolo gratuito un lotto di terreno per la costruzione di prima casa, oppure un contributo economico pari all’importo degli oneri di costruzione ed urbanizzazione, sempre per la costruzione della prima casa.

Il bando, pubblicato nei giorni scorsi, rappresenta un passo in avanti, in particolare per l'area dell'Ovile del mercante. A settembre, l'area che ospita il vecchio campo di calcio “Tore Pipia” è stata liberata. La squadra di casa, infatti, dalla seconda giornata di campionato, gioca nel nuovo campo comunale in località Roccaruja. Nella zona dell'Ovile del mercante, il progetto speciale prevede la creazione di un’area di quasi 5mila metri quadrati destinata alle abitazioni “prima casa” che avrebbero una dimensione compresa tra i 70 ed i 110metriquadri. Nella restante parte dell’area di espansione, circa 8mila metri quadrati, verrebbero realizzate altre abitazioni e aree verdi. «Si tratta di una ricerca per capire quale sia il reale fabbisogno –afferma il sindaco Antonio Diana– e nel frattempo siamo impegnati ad andare avanti nella progettazione. Stiamo predisponendo gli atti, inoltre, per poi fare le graduatorie. Auspichiamo che, a stretto giro di posta, si possano già assegnare i lotti». Nel nuovo avviso, viene spiegato che il Comune intende cedere a titolo gratuito in diritto di proprietà alcuni lotti di terreno per la realizzazione di alcuni alloggi, così come previsto nel piano attuativo di iniziativa pubblica che sarà redatto e approvato dopo la pubblicazione sul Buras del Puc.

All’interno del piano attuativo, saranno contenute anche le tipologie edilizie con le relative metrature e lo schema delle opere di urbanizzazione primaria. Saranno a carico dell’Amministrazione i costi relativi alla progettazione ed esecuzione dei lavori di urbanizzazione. Invece, i privati avranno a carico i costi di progettazione e costruzione degli alloggi nei singoli lotti assegnati. Al bando, possono partecipare esclusivamente soggetti privati auto-costruttori, che devono avere la residenza nel Comune di Stintino da almeno dieci anni. Nel caso che, per motivi di studio o lavoro, gli anni di residenza siano inferiori, il privato deve dimostrare di avere effettuato il ricongiungimento al nucleo familiare originario. Quindi, ancora di essere in possesso di cittadinanza italiana da almeno cinque anni, non possedere, all’interno del nucleo familiare, l’esclusiva proprietà e la disponibilità di altro bene immobile ad uso residenziale. Ed ancora, non possedere, all’interno del nucleo familiare, terreni edificabili su cui sia possibile costruire un alloggio adeguato alle esigenze proprie e del proprio nucleo familiare. Infine, chi partecipa al bando, o propri componenti del nucleo familiare, non deve aver avuto altre agevolazioni per la casa da Stato, Regioni ed altri enti pubblici. L'avviso, infine, è precisato sul bando, non rappresenta una procedura concorsuale, para-concorsuale, gara d'appalto o trattativa privata. Non sono previste, inoltre, graduatorie, attribuzioni di punteggi o altre classificazioni. Le richieste pervenute saranno prese in considerazione come atto ricognitivo delle esigenze di edilizia residenziale agevolata.
Commenti
© 2000-2016 Mediatica sas