Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaAmministrazione › Porto Torres: Si variazione al bilancio, opposizione resta critica
Mariangela Pala 6 ottobre 2014
La variazione al bilancio di previsione dell’esercizio 2014 passa con il sostegno della maggioranza, ma ancora non convince l´opposizione. Mura attacca il metodo, Canu anche il contenuto
Porto Torres: Si variazione al bilancio, opposizione resta critica


PORTO TORRES - Il Consiglio comunale nella seduta di martedì scorso ha affrontato la ratifica della deliberazione di Giunta n° 159 del 12 agosto 2014, avente ad oggetto “Variazione al bilancio di previsione dell’esercizio 2014”, disposta il giorno successivo all’approvazione del bilancio risalente appunto all’11 agosto. La variazione, approvata in Consiglio dalla maggioranza, era stata ordinata in seguito alle maggiori entrate dovute alla riscossione Imu degli anni precedenti il 2014, circa 94mila euro accertate il 30 luglio di quest’anno. Evidentemente al momento dell’approvazione del bilancio si aveva la certezza dell’incremento delle entrate tributarie erariali (imposte sugli immobili).

Su questo punto interviene il consigliere Luciano Mura: «Non concordo sul fatto che nel momento in cui si discute un bilancio di previsione se c’è conoscenza di una maggiore entrata, non si debba emendare lo schema di bilancio. Se il giorno dell’approvazione si era a conoscenza che erano entrate 94mila euro in più, al momento si doveva tenere conto di questo e non rimandare al giorno dopo senza comunicarlo al Consiglio». Un fatto grave dal punto di vista istituzionale, secondo Mura, che non giustifica la variazione deliberata dalla Giunta il giorno successivo all’approvazione del bilancio di previsione. Ancora una volta non si tiene conto della funzione di programmazione del Consiglio comunale «c’è sempre qualcosa di “urgente” che impedisce a questo consiglio comunale, anche nelle sue articolazioni, di fare qualsiasi ragionamento che gli compete», aggiunge Mura.

E’ convinto Mura che l’investimento nella cultura sia produttivo e non a fondo perduto, così come è consapevole che di fronte a queste decisioni si impedisca alle commissioni e al Consiglio, l’organo di indirizzo e controllo politico-amministrativo, di fare qualsiasi riflessione in merito alle attività culturali programmate dal Comune. «Al momento della programmazione dell’estate turritana, alla fine di giugno, l’amministrazione comunale non aveva la certezza dei fondi disponibili per organizzare gli eventi, pertanto si è resa necessaria la variazione del bilancio per poter svolgere le manifestazioni estive», sottolinea il presidente della commissione bilancio, Pietro Madeddu. Nella variazione sono state previste le seguenti spese da impinguare: 20mila euro per la manifestazione “Suoni e Sapori”, 42.500 euro per le iniziative di “Estate turritana” e 38mila euro per le manifestazioni culturali di “Asinara Aperta”, per quest’ultima sono state spese 25mila euro con un avanzo di 13mila euro.

Replica del consigliere Angelo Canu:«Credo che questa variazione sia fasulla, e che si stia cercando di coprire spese fatte prima della modifica, relative ad eventi estivi . Ci tengo a dire, che io non sono contrario alle manifestazioni culturali, ma in una situazione di grave crisi occorreva pensare alle categorie più deboli, quelle che si trovano in difficoltà». Nella conclusione il sindaco Beniamino Scarpa precisa che nella bozza di bilancio le manifestazioni dell’estate turritana (Suoni e sapori e Asinara Aperta) non erano finanziate, e che soltanto a fine luglio è arrivata la comunicazione della disponibilità delle risorse aggiuntive da maggiori entrate Imu quando, secondo il sindaco , per ragioni regolamentari non poteva essere inserita la voce al bilancio, e la Giunta ha ritenuto fosse urgente procedere comunque all’approvazione del bilancio, per poi successivamente (il giorno dopo) approvare la variazione dello stesso.
Commenti
21:23
Il consigliere del Partito democratico Massimo Cossu sulla vicenda dell´ex dirigente Garau: «E´ assurdo anche da parte di questa amministrazione far passare il messaggio - aggiunge Cossu - che tale vicenda possa essere la principale causa di una mancata approvazione del bilancio nei tempi dovuti, dato che tutti e da tempo ne erano a conoscenza e che a oggi non è stata convocata una sola commissione apposita»
23/3/2017
Reintegro e risarcimento pari alle retribuzioni dovute all’ex dirigente dell’area Ambiente del Comune di Porto Torres, Marcello Garau. La Corte d’appello di Cagliari sezione Lavoro, ha emesso questa mattina la sentenza che reinserisce l’ex dirigente illegittimamente licenziato sei anni fa
13:07
Il Movimento 5 stelle presenta una mozione di sfiducia in Consiglio comunale contro il sindaco di Sassari. Serviranno almeno quattordici firme per convocare la massima assise cittadina sull´argomento
23/3/2017
Il sindaco Settimo Nizzi ha ufficializzato ieri l´assegnazione della delega alla 58enne di Lanusei, dirigente comunale di Golfo Aranci e consigliere comunale di Olbia, grazie ai 122 voti raccolti
23/3/2017
Il Consiglio comunale di Oristano, su proposta dell’assessore al Patrimonio Giuseppina Uda, ha approvato l’atto fondamentale per la permuta dell’Hospice realizzato dal Comune di Oristano con la parte del Palazzo Paderi-Dessì di proprietà della Assl n.5
© 2000-2017 Mediatica sas