Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresCronacaPesca › Gc Porto Torres sequestra 2 quintali di pesce scaduto
M. P. 10 ottobre 2014
La Guardia Costiera di Porto Torres sequestra oltre 2 quintali di prodotto mal conservato. Denunciato il rappresentante di una società di Sassari ­
Gc Porto Torres sequestra 2 quintali di pesce scaduto


PORTO TORRES - Un'operazione di polizia marittima a tutela della salute dei consumatori è stata condotta dalla Guardia Costiera di Porto Torres nella mattinata di ieri, ed ha portato alla denuncia a piede libero del legale rappresentante di una grossa società di Sassari attiva nel settore alimentare, al sequestro di oltre 2 quintali di prodotto ittico scaduto e in cattivo stato di conservazione. Durante la regolare attività di controllo sulle varie fasi della filiera ittica, infatti, i militari della Capitaneria di porto turritana hanno rinvenuto ieri mattina presso la società in questione diversi imballaggi contenenti prodotti ittici appartenenti a varie specie (spigole, mormore, calamari, triglie, pesce spada, seppie, etc.), pronti per essere commercializzati pur essendo ormai scaduti.

Durante l'attività ispettiva, infatti, gli inquirenti si sono subito insospettiti in quanto gli imballaggi erano visibilmente deteriorati e i prodotti messi in vendita presentavano segni di cattiva conservazione. Immediatamente, i militari della Guardia costiera hanno posto sotto sequestro i prodotti ittici scaduti, richiedendo l'intervento del personale veterinario della Asl di Sassari che, prontamente intervenuto sul posto, ha confermato il cattivo stato di conservazione del prodotto stesso, potenzialmente dannoso per la salute dei consumatori per la presenza di evidenti segni di putrefazione.

Il legale rappresentante della società è stato denunciato a piede libero e dovrà rispondere del reato di detenzione per la vendita di prodotti ittici in cattivo stato di conservazione. Il Magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Sassari, informato prontamente degli sviluppi investigativi, ha disposto la confisca e distruzione dei prodotti ittici sequestrati. L'attività di polizia marittima posta in essere dalla Guardia costiera assume particolare significato di prevenzione in quanto il prodotto ittico sequestrato era pronto per essere messo in vendita e, quindi, attraverso i servizi di ristorazione o la rete di distribuzione all'ingrosso e al dettaglio, finire sulle tavole dei consumatori. Pertanto, sono tuttora in corso ulteriori approfondimenti di indagine per verificare se altre partite di prodotto scaduto non siano già state commercializzate.

A tal fine, il Comando della Capitaneria di porto di Porto Torres rende noto che i controlli presso le rivendite di prodotti ittici nei vari stadi della filiera saranno regolari, proprio al fine di tutelare la salute dei consumatori. In generale, si invitano tutti i consumatori ad acquistare o consumare prodotti ittici di cui sia certificata la tracciabilità e per la quale sia comprensibile l'etichetta contenente le informazioni obbligatorie. Il numero per le emrgenze in mare è il 1530.
Commenti
24/2/2017
Attività mirate per la valorizzazione della pesca attraverso l’utilizzo di risorse comunitarie europee, nazionali e regionali per rivitalizzare un settore in crisi. Il Flag Nord Sardegna, l’Agenzia di sviluppo locale della filiera della pesca si insedia a Porto Torres con un preciso obiettivo
23/2/2017
Lunedì 27 febbraio un tavolo tecnico tra ufficio Marittimo, Comune e Autorità Portuale Nord Sardegna. Lo scopo della riunione è quello di individuare delle aree portuali per l’esercizio della pesca sportiva
29/12/2016
Programma “Porto Dentro”: sabato 31 le associazioni consegneranno degli attestati ai pescatori ancora in attività, ai pensionati, ed in memoria, ai familiari di coloro che non sono più in vita
© 2000-2017 Mediatica sas