Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresCulturaMusei › Porto Torres: famiglie al museo alla scoperta dell’arte
M. P. 11 ottobre 2014
Una giornata per visitare i musei in modo speciale con tutta la famiglia. Domenica 12 ottobre nella Giornata nazionale delle famiglie al museo, visite gratuite al Museo del porto e all´Antiquarium turritano
Porto Torres: famiglie al museo alla scoperta dell’arte


PORTO TORRES - Una giornata per visitare i musei in modo speciale con tutta la famiglia. Domenica 12 ottobre in occasione della seconda edizione della Giornata nazionale delle famiglie al museo, nato dall’esperienza del portale internet www.kidsarttourism.com, vetrina delle proposte legate alla didattica museale, anche il Museo archeologico nazionale Antiquarium Turritano di Porto Torres e il Museo nazionale G. A. Sanna di Sassari aderiscono all’iniziativa, proponendo una serie di attività ludico-didattiche ed offrendo a bambini e genitori l’opportunità di trascorrere momenti divertenti e di imparare insieme. La Giornata Nazionale delle Famiglie al museo è organizzata in collaborazione e con il patrocinio delle principali amministrazioni comunali e regionali.

A Porto Torres le iniziative saranno curate nell’Antiquarium Turritano dalla Soprintendenza per i beni archeologici di Sassari e Nuoro e nel Museo del Porto dall’associazione Assovela. «Tutti noi sappiamo quanto sia importante offrire alle famiglie delle attività che siano al tempo stesso divertenti ed educative per trascorrere il week end insieme, magari in alternativa al solito centro commerciale – sottolinea l’assessore alla Cultura Alessandra Peloso – ed è per questa ragione che il Comune e i siti museali presenti in città hanno aderito immediatamente e con entusiasmo al progetto, organizzando giochi e attività per bambini e ragazzi di diverse età e concedendo per l'occasione l'ingresso gratuito». Il tema conduttore Il filo di Arianna che diventando il simbolo intorno a cui far ruotare tutte le attività della Giornata unirà idealmente tutti i musei aderenti (circa 560), le famiglie partecipanti, e veicolerà l’incontro delle diverse culture, favorendo l’instaurarsi di relazioni tra adulti e bambini anche di diverse etnie. Il Museo del porto è uno dei tre musei in Italia legati alla cultura del mare che partecipano a “Famiglie al museo” (gli altri sono a Genova e Viareggio) e fra i cinque musei che hanno aderito in tutta la Provincia di Sassari ben due si trovano a Porto Torres.

Si comincia domenica mattina al Museo del Porto, in Via Bassu, dalle 10 alle 14, con il gioco “Sulla rotta dei nonni”, che darà ai bambini l’opportunità di conoscere la tradizione del mare e le attività che vi si svolgevano in passato. Scopriranno i diversi tipi di barche da pesca e i sistemi di pesca, potranno ammirare splendide foto antiche. Potranno infine esprimere attraverso i loro disegni quello che i loro occhi hanno visto e le emozioni che hanno provato. Si prosegue il pomeriggio all’Antiquarium che propone GiocaTurris, dalle 16 alle 19.30, un pomeriggio interamente dedicato ai bambini e ai genitori: alle 16 "C’era una volta Turris …" (dai 5 anni), antichi personaggi prendono vita in un gioco di fantasia e manualità artistica, alle 17 "ColoriAMO Turris" (dai 3 anni), schede e disegni di reperti da colorare. Si prosegue alle ore 18 con “MitoQuiz" (dagli 8 anni), gioco a squadre sulla mitologia e infine sempre alla stessa ora "Spqr Risiko… con i tuoi" (dai 12 anni), gioco di società a squadre ambientato in epoca romana.

La direttrice dell’Antiquarium Turritano, Gabriella Gasperetti, afferma che «la Soprintendenza ha reinterpretato il tema proposto quest'anno a livello nazionale, che è quello del filo di Arianna. Metaforicamente un filo unisce i due principali musei archeologici del nord Sardegna: il Museo Sanna di Sassari, che realizzerà le sue attività domenica mattina, e l’Antiquarium turritano di Porto Torres, entrambi protagonisti di questa giornata in cui i musei si trasformano in spazi colmi di colori, giochi e risate per lasciare un segno indelebile nel cuore dei più piccoli». L’ingresso nei siti e la partecipazione alle attività sono gratuiti. La prenotazione non è obbligatoria ma è gradita e darà accesso prioritario ai giochi. Per maggiori informazioni si possono consultare le pagine facebook dedicate ad ogni museo. L'evento quest'anno ha ricevuto inoltre il patrocinio del Pontificio Consiglio della cultura del Senato della Repubblica, della Camera dei deputati, del Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo (MiBact), del Ministero dell'Economia, dell'Icom, dell'Associazione Beni Italiani Patrimonio mondiale Unesco, e della Rai.
Commenti
9:16
«Esempio virtuoso di impresa culturale fra tradizione e alta tecnologia», ha sottolineato il vicepresidente della Regione Autonoma della Sardegna, nel corso della visita di ieri pomeriggio
21/7/2016
Lunedì 25 luglio prossimo riapriranno al pubblico il Museo Geomineralogico e il Museo del Mare e delle tradizioni marinaresche del CEA
20/7/2016
I lavori di ristrutturazione prevedono la chiusura temporanea della Sala Romana e del Padiglione Clemente. Disagi fino alla fine dell´anno
© 2000-2016 Mediatica sas