Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaAmministrazione › Bilancio a Castelsardo: chiesto il controllo di legittimità
A.B. 11 ottobre 2014
Castelsardo 3.0 ha richiesto il controllo di legittimità del bilancio di previsione 2014 da parte dell’Assessorato Regionale agli Enti locali ed alla Corte dei Conti
Bilancio a Castelsardo: chiesto il controllo di legittimità


CASTELSARDO - Il gruppo di minoranza “Castelsardo 3.0”, all’opposizione nel comune di Castelsardo con i consiglieri Matteo Santoni, Maria Assunta Palmas, Roberto Fiori, Loredana Bianco e Daniele Gazzano, ha presentato una richiesta di controllo di legittimità all’Assessorato Regionale degli Enti Locali ed alla Corte dei Conti, ed ha chiesto al segretario comunale di inviare copia della Delibera di approvazione del Bilancio di previsione 2014, perché lo stesso è stato approvato dalla Maggioranza, il 30 Settembre scorso, «in barba alle leggi ed ai regolamenti». Infatti, secondo il gruppo, non sarebbero stati rispettati «i tempi di approvazione degli schemi di bilancio da parte della Giunta, ne i tempi di deposito degli atti, limitando la possibilità, per tutti i consiglieri, di accedere e consultarne la documentazione».

«Ciò ha impedito all’Opposizione di partecipare al Consiglio Comunale con cognizione di causa e di poter presentare proposte di modifiche o rilievi sull’atto di programmazione più importante dell’anno amministrativo, il quale, ricordiamo, decide come, e quanto in profondità, mettere le mani nelle tasche dei cittadini», spiegano i consiglieri. Inoltre, «lo schema del bilancio 2014, l’atto che fa decorrere i termini, è stato approvato dalla Giunta Comunale ben oltre i tempi previsti dalla normativa, che prevede avvenga almeno quindici giorni prima. Alla data di notifica della convocazione del Consiglio Comunale, 26 settembre, ne gli atti e ne il parere del revisore dei Conti erano depositati in Comune a disposizione dei consiglieri che ne volessero prendere visione e questo, ai sensi del regolamento del Consiglio, era già di per se sufficiente perché quel punto non dovesse neanche essere messo all’ordine del giorno».

Ma le irregolarità non si fermano qui, secondo i rappresentanti di Castelsardo 3.0: «il giorno 29 settembre è stata consegnato, su richiesta del consigliere Assunta Palmas, il parere del revisore dei Conti, parere poi risultato incompleto oltre che difforme da quello presente in Consiglio ed allegato al bilancio. Il nostro gruppo ha perciò presentato, e fatto mettere ai voti, una proposta di rinvio della trattazione per consentire a tutti i consiglieri ignari, la possibilità di prendere conoscenza del bilancio e degli atti annessi, richiedendo, nel contempo un parere di legittimità al segretario comunale, circa la correttezza della procedura. Una ragionevole richiesta che è stata arrogantemente respinta. Il sindaco ha infatti impedito al segretario comunale, dottor Giancarlo Carta, di esprimere, come prevede il regolamento del Consiglio Comunale, il proprio autorevole giudizio. A seguito della bocciatura della nostra richiesta di rinvio, in segno di protesta, abbiamo abbandonato l’aula e la Maggioranza ha approvato il documento senza opposizione alcuna».

«Non è la prima volta che si verificano episodi di totalitarismo, di prepotenza e totale assenza di democrazia, sia in Consiglio che nelle commissioni. Il comportamento arrogante del sindaco Franco Cuccureddu, contravvenendo proprio a quelle leggi e regolamenti che lui stesso ha fornito ad ogni consigliere ad inizio mandato, ci impedisce di svolgere il nostro compito di verifica, controllo e stimolo ai lavori della Maggioranza la quale, seppur legittimata dal consenso dei propri elettori, non può ignorare la volontà ed i diritti della minoranza. E, allo stesso modo, crediamo sia ora che il sindaco inizi ad assumersi le sue responsabilità e non cerchi di scaricare le proprie mancanze verso gli uffici e verso i dipendenti comunali, i quali nutrono la massima fiducia da parte del gruppo Castelsardo 3.0 per la dedizione e lo scrupolo con cui svolgono il loro lavoro».
Commenti
23/9/2016
L´adunanza è convocata per martedì 27 settembre alle 16. Argomenti all´ordine del giorno
23/9/2016
L´assenza per motivi di salute dell´assessore Uda, che avrebbe dovuto illustrare in aula l´argomento, ha indotto il primo cittadino prima a chiedere il rinvio della delibera e poi, dopo che l´assemblea non ha approvato la proposta di rinvio, a ritirarlo dall´ordine del giorno. Intanto, dimissioni per Giannella Urru, che verrà sostituita da Giancarlo Meloni
23/9/2016
Alla cerimonia hanno partecipato il vice sindaco Antonello Usai, con l’assessore alla toponomastica Raimondo Cacciotto, alla presenza dei figli del giurista algherese, Giovanni e Angela
© 2000-2016 Mediatica sas