Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresCulturaUrbanistica › Porto Torres, a Cristo Risorto nuovo oratorio per la città
Mariangela Pala 14 ottobre 2014
Un nuovo luogo di aggregazione al servizio della parrocchia ma anche di tutta la città. E’ l’identità che il parroco della chiesa di Cristo Risorto, Don Michele Murgia si propone di dare all´Oratorio che intende realizzare
Porto Torres, a Cristo Risorto nuovo oratorio per la città


PORTO TORRES - Un nuovo luogo di aggregazione al servizio della comunità parrocchiale ma anche di tutta la città, per rispondere ad esigenze presenti nella collettività turritana. E’ questa l’identità che il parroco della chiesa di Cristo Risorto, Don Michele Murgia si propone di dare al nuovo Oratorio che intende realizzare nell’area in prossimità del cimitero di via Balai. L’argomento all’ordine del giorno è stato oggetto di discussione nell’ultima riunione della commissione urbanistica, giovedì 9 ottobre, in occasione della quale è stata votata positivamente, dalla maggioranza dei commissari presenti, la richiesta presentata da Don Michele Murgia all’amministrazione comunale, di valutare l’individuazione di un’area pubblica idonea alla realizzazione di un centro di aggregazione attinente alle opere ecclesiastiche.

«La nostra intenzione, come anticipato in occasione della recente visita pastorale del vescovo Mons. Paolo Atzei, è quella di edificare una struttura al servizio della comunità parrocchiale di Cristo Risorto», scrive Don Murgia. L’opera in conformità ai parametri indicati dalla Conferenza episcopale italiana negli atti degli uffici competenti per l’edilizia di Culto e le opere ecclesiastiche, sarà dimensionata in relazione alla popolazione residente entro i confini parrocchiali, che attualmente è rilevata in circa 5300 abitanti. Le tabelle parametriche indicano la possibilità di realizzare una struttura con estensione massima di 635 mq, un’area polivalente in parte al coperto dove svolgere le lezioni di catechismo cui annettere l’esecuzione di opere esterne utili all’attività ludica e sportiva (campo di calcetto) rivolta alle fasce giovanili.

Lo standard di 2305 mq individuato rispettando il vincolo cimiteriale (distanza di 50 metri dal cimitero), si trova nella zona tra via Emilio Lussu e via Balai, di fronte alla scuola dell’infanzia “Filippo Figari” e del parco giochi di via Balai. La richiesta di realizzazione dell’edificio che secondo i vincoli urbanistici dovrà strutturarsi in un piano terra e primo piano, dopo il passaggio in commissione urbanistica necessiterà dell’approvazione del Consiglio comunale.
Commenti
25/5/2016
Oggi, nell’ambito delle iniziative promosse dal Comando Generale in occasione dei 150 anni dalla fondazione del Corpo, si è svolta la cerimonia d’inaugurazione
© 2000-2016 Mediatica sas