Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresSpettacoloSolidarietà › Sfilata per l’ Airc sensibilizza Porto Torres
Eleonora Pintus 20 ottobre 2014
Si è tenuta sabato 18 ottobre la sfilata di moda organizzata da Antonella Fini e dall’Airc a sostegno della ricerca oncologica
Sfilata per l’ Airc sensibilizza Porto Torres


PORTO TORRES_ La serata di beneficienza organizzata dalla stilista Antonella Fini e dall’Airc (Associazione Italiana per la ricerca sul cancro), si è svolta sabato 18 ottobre presso la sala Filippo Canu a Porto Torres con sentita partecipazione degli organizzatori e del pubblico. La serata condotta da Nicola Nieddu ha lanciato la prima fase del progetto, che con la sfilata di moda della collezione “Impronte…di donna”, ha avviato la raccolta fondi per l’acquisto di un macchinario per la prevenzione oncologica. L’iniziativa è portata avanti con la collaborazione di numerosi attori del territorio fra cui il Comune di Porto Torres e l’Airc. In loro rappresentanza hanno esposto il progetto la stilista Antonella Fini, l’Assessore alle Politiche sociali Piera Casula, la referente per Porto Torres del comitato Airc Sardegna Pina Carboni e la docente universitaria di patologia molecolare e ricercatrice Airc, Rosa Maria Pascale.

La madrina della serata è stata Angela Colosimo, definita la stilista dei sogni e vincitrice di numerosi premi di moda, che ha sostenuto l’iniziativa indossando un abito della collezione. La collezione di abiti “Impronte”, realizzata in collaborazione con la giornalista pubblicista Roberta Gallo e alla responsabile commerciale Simona Ruda è dedicata alla ricerca sul cancro, il primo passo fondamentale per combattere questo terribile male. Hanno sfilato delle modelle d’eccezione, fra cui ricercatrici, oncologhe, ma soprattutto donne che hanno combattuto o che combattono tutt’ora contro il tumore. La Collezione di abiti prêt-à-porter, finanziando la ricerca vuole alimentare la speranza che dal cancro si possa guarire. Il percorso della paziente è simboleggiato nella collezione di abiti dall’immagine di una donna protetta da un cappello, il suo essere femminile è celebrato con smalto e rossetto rosso e manifesta la consapevolezza e la bellezza del proprio corpo.

La stilista Antonella Fini ricorda l’importanza di queste iniziative « Il progetto parte a sostegno della ricerca perché siamo convinti che la prevenzione possa aiutare tantissime persone ad individuare la lesione ancora prima che diventi tumore. Abbiamo ritenuto opportuno dare l’avvio di questo progetto proprio a Porto Torres, la quale è purtroppo fortemente martoriata da questo tipo di malattia, e dall’altra parte abbiamo dato una forte impronta femminile all’iniziativa, credendo nello spirito di condivisione e di collaborazione fra donne nell’affrontare questioni di particolare sensibilità.»

Rivolge inoltre un appello a tutti coloro che volessero sostenere il progetto a mettersi in contatto con le organizzatrici dell’iniziativa, e a collaborare al finanziamento attraverso le t-shirt della collezione «Se ci sosterrete in questo progetto con un piccolo contributo il vostro gesto potrà trasformarsi in qualcosa di importante per il nostro territorio. Noi organizzatrici rimaniamo a disposizione per chiunque voglia contribuire alla causa, ma siamo sicure che il passaparola sarà lo strumento migliore della sua diffusione, ciò che decreterà il successo del progetto. Noi non ci fermeremo qua e proseguiremo nelle iniziative, perché da qua si è partito, ma il progetto è molto ambizioso e richiede impegno da parte di tutti noi.» Il prossimo passo del progetto sarà la realizzazione di un convegno sul tema della prevenzione e della ricerca scientifica, per proseguire nella campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi a favore della lotta contro i tumori.
Commenti
14:31
In programma venerdì ad Alghero una serata all’insegna della musica, dello spettacolo e dalla solidarietà
© 2000-2016 Mediatica sas