Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaSanità › Scarpa: «Servizi Asl devono restare a Porto Torres»
M. P. 25 ottobre 2014
Il Comune di Porto Torres concede temporaneamente stabili comunali per le attività della Asl, in attesa che si risolva l´emergenza
Scarpa: «Servizi Asl devono restare a Porto Torres»


PORTO TORRES - In seguito ai disagi determinati dalla chiusura senza preavviso del Centro unico di prenotazione di via delle Terme,e al trasferimento di alcuni servizi sanitari presso altre strutture presenti a Sassari il Comune di Porto Torres concede temporaneamente stabili comunali per le attività della Asl. «La chiusura dello stabile Asl di via delle Terme poteva essere programmata per tempo. In queste ore, infatti, sono stati numerosi i disagi sopportati dagli utenti di Porto Torres a causa dei disservizi. Ci è stato comunicato che la situazione di emergenza cesserà al più presto. Ma lo sarà realmente solo se tutti i servizi sanitari già ospitati in via delle Terme resteranno nella nostra città».

Così il sindaco Beniamino Scarpa sui problemi causati dalla chiusura di uno dei due poliambulatori cittadini per motivi di sicurezza.
«Non possiamo perdere nessun servizio fra quelli attualmente presenti a Porto Torres. Per questo motivo abbiamo dato la disponibilità ad ospitare temporaneamente, in attesa che si risolva l’emergenza, i servizi amministrativi e sanitari anche all’interno di edifici di proprietà dell’amministrazione comunale. Abbiamo invitato la Asl ad effettuare all’inizio della prossima settimana le verifiche tecniche di compatibilità in alcuni nostri stabili. L’auspicio – conclude il sindaco – è che ci sia la massima collaborazione per individuare una soluzione che consenta agli utenti di continuare a usufruire di tutte le prestazioni sanitarie nella nostra città».
Commenti
20:06
Chi intende emergere dall’illegalità, dimostrando quindi il cosiddetto ravvedimento operoso, deve recarsi prima presso gli sportelli informativi dell’Agenzia agricola regionale Laore e quindi presentare la pratica per l’avvio dell’attività di allevamento dei suini negli uffici Suap del proprio Comune di appartenenza. Sanzioni ridotte da 10mila a 430euro
7/12/2016
«Un´assistenza territoriale più adeguata per i pazienti cronici», chiedono i medici internisti riuniti in assemblea ad Oristano
9/12/2016
La denuncia è di Marco Tedde, vicecapogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale, che commenta la deliberazione n. 67 del 28/11/2016 del neo direttore Generale della ASL di Sassari
© 2000-2016 Mediatica sas