Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaAmbiente › Porto Torres, i sindaci danno il via libera alla rete Gas
M. P. 12 novembre 2014
Il gas arriverà anche a Porto Torres. Il via libera all’approvazione del progetto “Bulgas” arriva dai sindaci dei comuni di Porto Torres, Sorso, Sennori, Osilo e Stintino che costituiscono l’organismo di bacino regionale numero 4
Porto Torres, i sindaci danno il via libera alla rete Gas


PORTO TORRES - Il gas arriverà anche a Porto Torres. Il comune è inserito nell’elenco degli ammessi a beneficiare dei contributi previsti dalla Regione. Il via libera all’approvazione del progetto “Bulgas” arriva dai sindaci dei comuni che costituiscono l’organismo di bacino regionale numero 4. Ieri mattina, nella sala conferenze del Palazzo del Marchese, i primi cittadini di Porto Torres, Sorso, Sennori, Osilo e Stintino hanno definito l’iter delle procedure per l’avvio del cantiere che consentirà di realizzare la rete del gas e la banda larga nelle cinque città. Alla riunione erano presenti anche i responsabili delle strutture tecniche comunali e dell’azienda Fontenergia.

Il progetto, dal costo totale di 27,2 milioni di euro (9 a carico della Regione e il resto a carico del concessionario), prevede la realizzazione di una condotta con uno sviluppo complessivo, nei comuni interessati dall’intervento, di circa 141 chilometri. Il Comune di Porto Torres è capofila del progetto. L’opera consentirà di realizzare contemporaneamente la rete del gas e la banda larga per accedere ai servizi via web, attraverso lavori di infrastrutturazione che verranno svolti in parallelo e mediante un unico cantiere. Quest’ultimo progetto, previsto dal Por Sardegna 2007-2013, rientra nel piano per favorire la creazione e la disponibilità d’infrastrutture a larga banda e la realizzazione di reti telematiche, coniugando due tipologie d’intervento improntate alla modernizzazione dei servizi.

Per quanto riguarda la rete del gas, il progetto ha come obiettivo la creazione di un servizio di distribuzione di gas combustibile principalmente per usi civili, ma dimensionato per soddisfare anche le esigenze delle attività artigianali, commerciali, turistiche e socio-assistenziali del centro urbano. Il servizio assicurerà agli utenti la disponibilità costante di energia e spese contenute. Nel campo del riscaldamento l’impiego del gas permette, infatti, economie tali da rendere largamente conveniente i costi di installazione.

Da esperienze diverse e da indagini di mercato condotte negli anni risulta che gli utenti preferiscono scegliere il gas naturale per essere svincolati dalle abitudini e dai bisogni dei vicini, per dosare il calore e per controllare personalmente la spesa pur sempre nel quadro della massima comodità, senza eccessive preoccupazioni relative all’esercizio dell’impianto. I sindaci hanno approvato il progetto dopo l’avvenuto confronto con la Regione e hanno avuto rassicurazioni dall’azienda esecutrice sui tempi di avvio dei lavori, previsti per l’inizio del 2015 in tutti i comuni del bacino.
Commenti
18/1/2017
Onde che sembrano spazzare via la spiaggia di Balai. A seguito del vento di grecale cresciuto questa mattina, il mare ha cominciato a gonfiarsi con vistose onde alte fino a sei metri finendo prima sulla battigia e poi invadendo l’intera spiaggia
8:41
Il forte vento di ieri mattina ha fatto cadere un vecchio albero di pino dal giardino di fronte l’istituto del liceo scientifico “Europa Unita” danneggiando una parte del recinto. Una situazione più volte segnalata dal consigliere Davide Tellini
17/1/2017
Raccolta rifiuti e spazzamento a rischio il 28 gennaio. L’accordo sulla società consortile tra le aziende che gestiscono il servizio raccolta rifiuti urbani non c’è stato e le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Fiadel hanno deciso di proclamare lo sciopero probabilmente alla fine del mese di gennaio
17/1/2017
Richiesta del consigliere sardista Davide Tellini di inserimento all´ordine del giorno del consiglio comunale la discussione sul servizio raccolta Rifiuti solidi urbani
9:53
A chiedere le dimissioni dell’assessore all’Ambiente e del direttore generale della Protezione civile sarda è Paolo Truzzu, consigliere regionale di Fratelli d’Italia-An
17/1/2017
Entro luglio le singole regioni dovranno recepire la legge che introduce i LEPTA, ossia il livello minimo omogeneo in tutto il territorio nazionale per lo svolgimento delle attività che il Sistema nazionale è tenuto a garantire
© 2000-2017 Mediatica sas