Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaSanità › Intesa tra Asl Sassari e Comune di Porto Torres
A.B. 13 novembre 2014
Il Centro di Salute Mentale verrà ospitato in locali comunali. Nel frattempo, entro dicembre i servizi sanitari verranno concentrati tutti nella cittadella sanitaria di Andriolu
Intesa tra Asl Sassari e Comune di Porto Torres


PORTO TORRES - Saranno attivati entro dicembre ad Andriolu tutti i servizi amministrativi e ambulatoriali che l'Asl di Sassari erogava nel Poliambulatorio di Via Delle Terme prima della sua chiusura disposta per motivi di sicurezza. È quanto scaturito dalla riunione operativa convocata mercoledì sera dal sindaco di Porto Torres Beniamino Scarpa con la dirigenza della Azienda Sanitaria Locale per individuare le soluzioni tecnico logistiche più consone a garantire alla popolazione l’immediata ripresa dei servizi sanitari ambulatoriali e la tempestiva riapertura del Centro di Salute Mentale. Presenti all’incontro, per l'Asl di Sassari, il direttore sanitario Cesarino Onnis, il direttore amministrativo Chiara Seazzu, il direttore del Distretto di Sassari Nicolò Licheri, il direttore del Dipartimento di Salute Mentale Donato Posadinu, nonché i responsabili dei servizi competenti della Asl, congiuntamente ai consulenti tecnici della “Sipal”.

In base al cronoprogramma definito dalla Direzione Aziendale della Asl di Sassari, si prevede entro un paio di settimane l’attivazione ad Andriolu del Servizio amministrativo territoriale, del Centro unico di prenotazione e del servizio di Oculistica. Nella cittadella sanitaria, intanto, sono già stati integrati i servizi di Punto Prelievi, Servizio pazienti Tao, Cardiologia, Chirurgia, Diabetologia, Dermatologia, Ginecologia, Neurologia, Ortopedia ed Urologia. Entro quarantacinque giorni, verranno svolti ulteriori lavori di adeguamento dell’ala sud del Poliambulatorio. L’edificio sarà adattato per ospitare tutti gli altri servizi Otorino ed Odontoiatria, il servizio di Fisiopatologia respiratoria ed il Punto Prelievi. Ulteriori interventi di adeguamento saranno avviati e conclusi entro il mese di luglio del prossimo anno, in modo da creare ulteriori spazi fruibili all’interno della struttura. Nel frattempo, l’Amministrazione Comunale ha dato la propria disponibilità ad accogliere, temporaneamente, all’interno di stabili comunali, il Centro d’igiene mentale.

«Nonostante le difficoltà sostenute per far fronte all'esigenza di immediato trasferimento delle attività ambulatoriali ad Andriolu e l’assoluta mancanza di fondi regionali, la Asl di Sassari ha fatto tutto ciò che era possibile per ripristinare i servizi sanitari nel più breve tempo», commenta il direttore generale Marcello Giannico, che lo scorso 23 ottobre aveva disposto la chiusura immediata del Poliambulatorio di Via delle Terme, in seguito alle indicazioni ricevute dal Responsabile della Sicurezza. «Il supporto del Comune di Porto Torres in questo momento risulta più che mai fondamentale». «Sin dal momento della chiusura dell’edificio di Via delle Terme – sottolinea il sindaco Scarpa – abbiamo contattato la Asl, manifestando la necessità di mantenere a Porto Torres tutti i servizi già presenti nell’ex poliambulatorio per evitare difficoltà agli utenti della nostra città e dei centri limitrofi. Esprimo soddisfazione per l’accoglimento delle nostre richieste, volte a garantire continuità ai servizi sanitari che ora potranno anche essere ospitati tutti in un’unica, e moderna, struttura».
Commenti
23:10
Il volo con a bordo una bimba di 4 anni è partito da Alghero in direzione Ciampino, con destinazione finale l´ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma
9:47
La Regione autonoma della Sardegna non contrarrà un mutuo per il ripianamento della spesa sanitaria per gli anni 2016/2017, rinunciando così all’anticipo di liquidità previsto nella Legge di stabilità approvata dal Consiglio dei Ministri
10:02
Saranno aperti domani mattina, nella seconda stecca bianca delle cliniche di Viale San Pietro. A metà novembre, al via la riorganizzazione degli spazi per i day hospital di oncologia
23/10/2017
Venerdì mattina, i direttori dell´Azienda ospedaliera universitaria di Viale San Pietro hanno incontrato il direttore generale del Ministero della salute dell´Egitto Kawther Mahmoud Mahmoud
22/10/2017
Il 42enne Mario Cabras, tra i migliori tennisti in carrozzina (è numero 8 d´Italia), è seguito dal Centro emofilia dell´Azienda ospedaliera universitaria di Sassari
17:08
Il presidio Alghero-Ozieri è classificato, al momento, come presidio di base e solo dal 2018 diventerà presidio di primo livello, senza alcun riferimento al mese in cui ciò avverrà; la classificazione a presidio di primo livello è strettamente legata all’istituzione della Rianimazione; la funzione del presidio sarà comunque sottoposta ad attento monitoraggio. Anche questa volta ci stanno vendendo un’illusione
21/10/2017
«Opportunità per portare servizi di alta specialità a comunità più lontane», ha annunciato l´assessore regionale della Sanità Luigi Arru, durante il convegno “Telemedicina per la sostenibilità dei programmi regionali e di governo assistenziale”, organizzato da Sardegna.it, tenutosi ieri mattina a Cagliari
© 2000-2017 Mediatica sas