Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresAmbientePorto › Pulizia Porto turritano, dimezzati servizi e lavoratori
M. P. 25 novembre 2014
La segreteria territoriale della Cisl critica aspramente l’Autority che ha provveduto, in seguito alla scadenza del contratto di pulizia del porto, ad affidare provvisoriamente l’appalto ai cinque lavoratori licenziati
Pulizia Porto turritano, dimezzati servizi e lavoratori


PORTO TORRES - La segreteria territoriale della Cisl critica aspramente l’Autorità portuale che ha provveduto, in seguito alla scadenza del contratto di pulizia del porto, avvenuta il 9 novembre, ad affidare provvisoriamente l’appalto ai cinque lavoratori licenziati. « A 16 giorni dall’interruzione del servizio di pulizia del porto, l’Ammiraglio Martello ha deciso di procedere con un affidamento temporaneo per 27 giorni con cadenza trisettimanale, il lunedì, il mercoledì e il venerdì, - precisa il segretario Cisl dei trasporti, Giuliano Deliperi - una scelta scellerata che dimezza l'orario dei lavoratori che passerebbero dalle trentasei ore settimanali alle diciotto, con una riduzione della retribuzione che passa sulla pelle dei lavoratori».

Nel frattempo è stata incaricata una ditta, l’Impresa Turritana di Raffaele Rais, per la pulizia straordinaria di quanto accumulato in questi giorni nel porto. «pare senza una regolare indicazione della provenienza dei rifiuti in discarica», sottolinea Deliperi. Il servizio di raccolta e spazzamento dell'area portuale viene finanziato dalle tasse portuali che pagano i passeggeri delle navi, e risulta, come scrivono ancora nella nota dalla segreteria Cisl, che gli introiti siano piuttosto sostanziosi per garantire il servizio e l'occupazione, così come lo era fino al 9 Novembre.

«Non si comprende, il motivo di tanto accanimento sul servizio, l'ostinazione per le gare elettroniche, per altro annullate dal Tar a seguito di un ricorso, e l’interruzione del servizio con conseguente licenziamento del personale. Ora vediamo un bando che dimezza un servizio e il salario dei lavoratori. Se l'Ammiraglio Martello ha deciso di risparmiare a tutti i costi dimezzando il servizio essenziale, che viene abbondantemente pagato dalle tasse portuali incluse nei bliglietti di chi viaggia, dovrebbe spiegare all'opinione pubblica il senso delle retribuzioni manageriali che perepiscono alcuni ex dipendenti ormai in pensione da anni e il cui posto potrebbe essere occupato da giovani disoccupati. Se questo è razionalizzare, siamo al paradosso, ma evidentemente è più comodo fare i forti con i deboli e cosa grave, senza che i media abbiano diffuso la notizia in maniera integrale», denuncia la segreteria generale della Cisl Trasporti. Resta comunque il problema dell’appalto di competenza dell’Autorità portuale del nord Sardegna, che deve indire il nuovo bando di gara elettronica per assegnare definitivamente il servizio di pulizia all’interno dell’ area portuale
Commenti
28/5/2016
L’ autorità portuale del Nord Sardegna insieme all’ amministrazione comunale e alla Regione provano a stringere i tempi per sbloccare il progetto.
© 2000-2016 Mediatica sas