Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaAmbiente › Porto Torres: percorso di M5s con istituzioni e cittadini
M. P. 28 novembre 2014
Obiettivo del seminario “Tra passato e futuro, le risorse del passato per un futuro migliore”, organizzato dagli Attivisti del M5s: avvicinare maggiormente la cittadinanza verso alcune tematiche del territorio
Porto Torres: percorso di M5s con istituzioni e cittadini


PORTO TORRES - Il seminario e conferenza pubblica “Tra passato e futuro, le risorse del passato per un futuro migliore”, organizzato sabato scorso dagli Attivisti del Movimento 5 Stelle di Sassari, Porto Torres, e Comuni limitrofi aveva l’obiettivo di avvicinare maggiormente la cittadinanza verso alcune tematiche relative alla valorizzazione delle risorse naturali che il territorio offre per ottenere uno sviluppo sostenibile. Un programma molto articolato e suddiviso tra una prima parte in cui erano previsti gli interventi scientifici di esperti del movimento e di relatori esterni, e una seconda parte, più politica, con gli interventi dei portavoce nazionali e locali del M5s, che si relazionavano direttamente con i cittadini su tematiche fondamentali, per dare tutti un contributo di idee e di opinioni e costruire insieme un futuro migliore e sostenibile a questo nostro territorio, gravemente colpito dalla crisi economica e sociale.

Durante la mattinata si sono susseguiti i vari interventi, moderati da Antonello Zicconi, che ha introdotto per primo la relazione del prof. Lorenzo Scanu (già Presidente di Lega Ambiente) che ha trattato il “recupero ambientale e archeologico sardo come proposta di sviluppo turistico-culturale”, seguito dalla dott.ssa Paoletta Zolo con l'argomento “Ambiente, industrializzazione e incidenza delle patologie tumorali nel nord Sardegna, del biologo marino Roberto Capuccinelli sulla pesca e acquacoltura in Sardegna, del dott. Paolo Zolo con un deciso intervento sui punti franchi (D.L 75/1998). A chiudere gli interventi della mattina, il ricercatore del C.n.r. Guy D'Hallewin su agricoltura sostenibile e biodiversità della Sardegna.

Dopo una breve pausa pranzo i lavori sono ripartiti con l'intervento del Consigliere Comunale di Sassari Maurilio Murru sugli effetti negativi dell’euro, quindi gli interventi della Senatrice Manuela Serra sul turismo archeologico e dei Deputati Andrea Vallascas sulle politiche energetiche, Mirko Busto sulle bonifiche e recupero ambientale e Nicola Bianchi sulle criticità del porto e sulle autorità portuali, a seguire l'esperto Sergio Merella e l'ing. Alessio Pinna sulle energie rinnovabili. A chiudere il seminario, i consiglieri del Movimento 5 Stelle di Sassari Desirè Manca, Sofia Fiorillo e Giuseppe Mascia. «Questa lunga giornata è stata per noi Attivisti Turritani 5 Stelle il primo grande evento organizzato da noi in città e possiamo dire di sentirci grandemente soddisfatti, vedere infatti la sala Filippo Canu piena di cittadini attenti, provenienti da varie parti della Sardegna. Un motivo di speranza che qualcosa possa cambiare in questa città, dopo tanti anni di sostanziale immobilismo. Un grazie speciale a Luciano Sanna e ai membri del Tavolo tecnico M5S Trasporti, Mobilità e Territorio, che hanno ideato l'evento, e a tutti i relatori e i portavoce 5 stelle intervenuti, oltre ai tanti attivisti locali che hanno contribuito al successo della Conferenza», hanno dichiarato il Gruppo attivisti turritani 5 Stelle di Porto Torres.
Commenti
23/2/2017
Domani, venerdì 24 febbraio l’amministrazione comunale aderisce all´iniziativa nazionale “M´illumino di meno”, l’iniziativa volta al risparmio energetico
24/2/2017
L´Amministrazione comunale, in collaborazione con il gestore del servizio, Ambiente 2.0, ha programmato per mercoledì 1 marzo, in piazza Umberto I, un evento aperto al pubblico e alle scuole, durante cui sarà valutata la qualità del materiale conferito nei contenitori dell´indifferenziato
23/2/2017
Una vera e propria gara per la raccolta delle pile esauste. Protagonisti gli studenti principali attori di un progetto di educazione ambientale promosso dall’amministrazione comunale nell’ambito dei due istituti comprensivi assieme alla società che gestisce la raccolta dei rifiuti in città
25/2/2017
All’apparire delle alghe nella laguna del Calich, come ad ogni alba che si rispetti, riascoltiamo il medesimo chicchirichì. Il solito costante ritornello, tormentone dei cittadini, che racconta la necessità di nuovi studi per capire cosa sta succedendo nella Laguna del Calich
24/2/2017
Passo in avanti per le bonifiche in Sardegna. La conferenza di servizi convocata dal Ministero dell´Ambiente sul programma di messa in sicurezza e risanamento della falda acquifera dell´area industriale di Portovesme ha infatti avuto un esito positivo
23/2/2017
Saranno eseguite nei primi giorni della settimana prossima da parte dei tecnici dell’Arpas con il supporto del Parco di Porto Conte attente indagini chimico-fisiche e di verifica e determinazione delle specie di macroalghe proliferate in modo anomalo in modo particolare nelle porzioni meno profonde dell’area umida. Nella riunione convocata dal Parco di Porto Conte si è concordata la costituzione di un tavolo tecnico permanente funzionale all’innalzamento del livello di attenzione sulla laguna per una gestione sostenibile e produttiva dell’importante compendio naturalistico
24/2/2017
Una proposta di legge sulla tutela e valorizzazione delle maschere etno antropologiche. E´ l´iniziativa presentata stamane a Nuoro dai Riformatori Sardi
23/2/2017
In merito allo stato di salute della laguna di Alghero, le due associazione ambientaliste chiedono se ci siano fatti di rilevanza penale. Preoccupa il bloom algale di febbraio
© 2000-2017 Mediatica sas