Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaPorto › Aggiudicato progetto dell´Hub portuale a Porto Torres
M. P. 1 dicembre 2014
Aggiudicato provvisoriamente, il progetto dell´Hub portuale di Porto Torres: l´opera che consentirà ingresso e uscita agevoli dello scalo, si aggiunge agli altri interventi per circa 45 milioni di euro
Aggiudicato progetto dell´Hub portuale a Porto Torres


PORTO TORRES - Aggiudicato provvisoriamente, il progetto dell'Hub portuale di Porto Torres: l'opera si aggiunge a un lungo elenco di interventi per circa 45 milioni di euro. Il passo decisivo è stato fatto con la commissione di gara predisposta dall’Autorità portuale, che ha stilato la graduatoria provvisoria per i lavori di prolungamento dell'antemurale di ponente e per il taglio della banchina Alti Fondali, intervento finanziato con fondi Cipe e per il quale l'Ufficio Tecnico della sede di Porto Torres ha redatto il progetto preliminare. Aggiudicatario provvisorio, è la ditta Sales Spa, con sede legale a Roma. L'intervento consentirà di rendere agevole l'ingresso e l'uscita delle navi, riducendo l'agitazione ondosa nell'avamporto e nel porto interno. Per l'aggiudicazione definitiva e l'inizio lavori, si dovranno attendere i tempi di legge per le relative autorizzazioni.

«Con l'affidamento provvisorio deliberato dalla commissione di gara - spiega Nunzio Martello, commissario straordinario dell'Autorità Portuale - possiamo dirci vicinissimi al traguardo per la realizzazione di un'opera di enorme valenza tecnica e, soprattutto, strategico-economica per lo scalo del Nord Ovest. E' un intervento consistente che, sicuramente, porterà soluzioni concrete per il rilancio definitivo del sistema». In via di definizione gli altri interventi. Tra questi, la realizzazione dell'interconnessione viaria tra le banchine di Ponente e il Porto Civico, servito da una vasta area parcheggi di 9000 mq (una da 2500 in prossimità delle gradinate di accesso alla Stazione marittima). Intervento il cui finanziamento deriva da una rimodulazione dei fondi trasportistici di 3 milioni di euro - inizialmente destinati alla realizzazione del collegamento della linea ferroviaria al porto industriale banchina Asi 3 - esplicitamente richiesta dall'Autorità portuale alla Regione, al fine di potenziare ancora di più gli interventi sul porto, e al quale si affianca il completamento della gradinata di accesso - dal lato banchine - alla stazione marittima, realizzata in passato per consentire la fruizione dei ritrovamenti archeologici sistemati in un sottostante spazio ipogeo.

Due opere per le quali, proprio la scorsa settimana, a conclusione dell'iter di progettazione preliminare (approvato ad ottobre), è stato firmato con la Regione il contratto di svincolo delle somme. «Insieme a quest'ulteriore lavoro - sottolinea Martello - è stato dato il via alla progettazione preliminare per la risistemazione ed adeguamento del sistema di illuminazione dell'intero ambito portuale. Intervento che sarà finanziato con un altro milione e mezzo di euro e che si aggiunge ad altre opere in fase di progettazione, quale, appunto, il Travel Lift, giunto alla fase esecutiva». Inoltre si darà avvio al servizio di pulizia del porto con un’aggiudicazione provvisoria alla ditta Cosir.

Durante l‘ incontro che si è svolto presso l’Autorità Portuale alla presenza dello stesso Commissario Straordinario, Martello, del comandante della Capitaneria di porto, Marco Nobile, dell'assessore alla Portualità, Mauro Norcia, e dei rappresentanti dei diportisti, e stato deciso l’affidamento al Comune della concessione dei pontili che l'autorità portuale allestirà per far fronte alla richiesta di approdi formulata dalle associazioni che riuniscono i proprietari delle piccole imbarcazioni della cosiddetta "nautica sociale" Nel corso dell'incontro è stato fatto il punto sul progetto di sistemazione degli ormeggi nella banchina degli Alti Fondali, avviato alcune settimane fa e ormai in fase di completamento, dove potranno trovare approdo i proprietari delle imbarcazioni riuniti nell'associazione "Moletto della Renaredda".

Altri pontili galleggianti verranno a breve posizionati dall'authority nella banchina della Teleferica. Come da tempo concordato con l'amministrazione comunale, che ha già formalizzato le richieste di concessione demaniale, i pontili della Teleferica saranno presi in gestione dal Comune di Porto Torres che potrà così assegnarli all'associazione "Lu Lidu", formata da altri diportisti che al momento occupano gli ormeggi del "pontile regionale” il quale, conformemente alle disposizioni impartite dalla Capitaneria di porto, dovrà essere liberato entro poche settimane. « Come presidente della Commissione Portualità non posso che apprezzare il percorso seguito che è stato lungo ma lineare e conseguente rispetto agli impegni presi dall' Ammiraglio Martello in sede di Comitato Portuale», ha dichiarato Massimo Piras. Il riordino complessivo degli ormeggi all’interno del porto, era una delle priorità dello scalo portuale, per la risoluzione e normalizzazione di anomalie presenti ormai da decenni.
Commenti
21/7/2016
Il Terminal verrà inaugurato sul Molo Rinascita. Si stimano circa 300mila passeggeri movimentati nel porto sardo entro il 2016
© 2000-2016 Mediatica sas