Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresCulturaCultura › Inaugurato il presepe di Stintino
M. P. 15 dicembre 2014
Il presepe a grandezza naturale di Stintino è stato arricchito con le statue di animali tipici di alcune regioni d´Europa che hanno stretto un forte legame con il paese che si affaccia sul Golfo dell´Asinara
Inaugurato il presepe di Stintino


STINTINO – C'è Stintino con il suo territorio e poi ancora arti, mestieri da tutto il mondo, artigiani, agricoltori, un banditore e i musicanti. Il presepe a grandezza naturale di Stintino è questo, arricchito con le statue di animali tipici di alcune regioni d'Europa che hanno stretto un forte legame con il paese che si affaccia sul Golfo dell'Asinara. C'è un pezzo dell'isola parco, con due statue di asinelli bianchi. Alcune sculture sono state “adottate” dagli stintinesi e non solo che sentono il presepe, il cui allestimento è arrivato alla settima edizione, come un loro patrimonio. Le sculture sono state commissionate ad artigiani di diverse nazionalità che le hanno prodotte.

Un vero e proprio scambio culturale tra popoli favorito dall'iniziativa dell'associazione il Tempo della memoria e dal Comune di Stintino. Un posto importante ricopre la statua dell'angelo bianco che nei prossimi giorni arriverà direttamente dalla Serbia, a suggellare, dopo le celebrazioni di pace della scorsa estate per i 100 anni dallo scoppio della Prima Guerra Mondiale, quasi un gemellaggio tra Stintino e il popolo serbo. A dipingere le statue, poi, sono stati i ragazzi delle scuole di Stintino quindi tanti volontari, giovani e meno giovani, che hanno anche disegnato le scenografie e hanno collaborato all'allestimento del presepe. La piccola “Betlemme d'Europa” è stata inaugurata nei giorni scorsi dal parroco di Stintino al termine della funzione eucaristica celebrata, nella parrocchia dell'Immacolata Concezione, dell'arcivescovo di Sassari padre Paolo Atezi.

Una funzione che ha visto protagonista anche la Confraternita della Beata vergine della Difesa che, il 28 dicembre, festeggerà i 150 anni della proclamazione della Beata Vergine della Difesa a patrona dell'Asinara e di Stintino. Quella dei giorni scorsi è stata, inoltre, una giornata importante, perché undici ragazzi del paese sono entrati a far parte del sodalizio stintinese: Roberto Amato, Elisa Battaglia, Salvatore Capelli, Paolo Pilo, Paolo Satta, Federica Scano, Gian Mario Tedde, Yuri Vinci, Eleonora Giardina, Giovanni Mereu e Nicola Pilo.
Commenti
18:51
Sulle polemiche relative all´organizzazione di Monumenti Aperti la replica del capogruppo del M5s, Gavino Bigella che ha ricordato come i disservizi non siano mancati neppure negli altri anni
© 2000-2016 Mediatica sas