Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresSportBoxe › Trofeo Mario Solinas: Grande boxe con il ritorno di Erittu
Mariangela Pala 17 dicembre 2014
La grande boxe ritorna a Porto Torres. La tredicesima edizione del Trofeo internazionale “Mario Solinas”. è in programma sabato 20 dicembre al Palasport “Alberto Mura” a partire dalle ore 20
Trofeo Mario Solinas: Grande boxe con il ritorno di Erittu


PORTO TORRES - La grande boxe ritorna a Porto Torres. La tredicesima edizione del Trofeo internazionale “Mario Solinas". è in programma sabato 20 dicembre al Palasport “Alberto Mura” a partire dalle ore 20. Una sfida tutta “europea” tra Italia e Romania. Sul ring del palazzetto di Porto Torres l’atteso ritorno dell’ex campione italiano Tore Erittu che affronterà un avversario difficile: il lituano Arturs Kulikauskis. La manifestazione, patrocinata dal Comune di Porto Torres e organizzata dal Boxing Club Alberto Mura in collaborazione con il Boxing Team Erittu, è stata presentata ieri mattina al Palazzo del Marchese. «La nostra città, grazie all’impegno degli organizzatori – ha sottolineato il sindaco Beniamino Scarpa – ospita nuovamente un bell’evento di sport e spettacolo nella struttura che abbiamo voluto dedicare al nostro indimenticato concittadino Alberto Mura».

Al Palasport, dalle ore 20, si svolgeranno sei incontri: i giovani pugili del Boxing Club Alberto Mura e dell’Accademia Boxe Torres (Italia) affronteranno gli atleti del Ring Box Tg-Mures (Romania). Per la categoria schoolboys si sfideranno Daniele Oggiano e Suciu Raul e successivamente Giacomo Bassanetti e Sfiriac Andrei. Per la categoria elite si affronteranno Gianmario Serra e Gaspar Szilard, Andrea Aroni e Teban Rodin, Roberto Ettore Mura e Chiorean Nicu, Gabriele Cossu e Fulop Csaba. L’intermezzo musicale sarà affidato ai B Brothers. Chiuderà la manifestazione l’incontro tra Erittu e Kulikauskis. Nel corso della serata anche tre match fuori programma con le società Turris Martellini, Martellini Olbia e Aurora Calangianus, più le esibizioni dei ragazzi del Boxing Club Alberto Mura. «Attraversiamo un periodo economicamente difficile, ma nonostante questo la nostra città riesce ad ospitare nuovamente un appuntamento sportivo importante, di quelli cari ad Alberto Mura e che lui sapeva organizzare alla perfezione».

Uno spettacolo di sport di livello, si a dal punto di vista dilettantistico sia professionistico. Il trofeo internazionale è dedicato a Mario Solinas, «una storica figura del pugilato turritano che ha allenato tanti promettenti atleti, tra cui proprio Alberto – ha affermato Luciano Mura, Presidente del Boxing Club – e siamo anche molto contenti del fatto che Tore Erittu tornerà a combattere per l’occasione nel Palasport di Porto Torres, per la prima volta da quando la struttura è stata dedicata ad Alberto, che è stato il suo maestro». Un incrocio di passioni per uno sport che non smetterà mai di regalare tante emozioni, trasmesse di generazione in generazione, tra atleti del passato e del presente, dal maestro Mario Solinas sempre pronto a sostenere da vicino i suoi atleti, al coach Alberto Mura “sponsor principale” della squadra, ma anche un organizzatore formidabile con un allievo prediletto: Tore Erittu, atleta di grande sensibilità e umiltà, cresciuto grazie ai messaggi positivi del suo maestro.

Gianni Mura, rappresentante del Boxing club, ha voluto ricordare anche il fratello di Alberto, Marco Mura, scomparso recentemente e anche lui impegnato a lungo nell’organizzazione degli eventi pugilistici di successo che si sono susseguiti negli anni.«Marco rappresentava una parte fondamentale nella gestione dell’ attività amministrativa», ha dichiarato il nipote Gianni. La sfida Italia-Romania si preannuncia spettacolare e molto impegnativa per i boxeur turritani, che affronteranno avversari con numerosi incontri alle spalle.

Particolarmente dura anche la sfida che attende Erittu. «Vado a scontrarmi con un avversario giovane, impegnativo e secondo in classifica nel suo paese. Non mi spaventa. Ho deciso umilmente di rimettermi in discussione, e una vittoria contro di lui mi farebbe scalare la classifica non solo italiana ma anche quella europea. Devo capire quanto a 34 anni ho ancora voglia di affacciarmi a certi palcoscenici. È un buon banco di prova – ha aggiunto Tore Erittu – per gli impegni futuri. Il pubblico di Porto Torres merita un incontro importante e con un avversario di buon livello». Gli organizzatori hanno stabilito prezzi popolari per i biglietti, acquistabili in prevendita nei bar Smile, Sport e Cristallo: il posto a bordo ring costerà 10 euro, 5 euro per la tribuna.
Commenti
© 2000-2016 Mediatica sas