Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresCulturaSicurezza › Porto Torres: stop ai botti di Natale e Capodanno
M. P. 22 dicembre 2014
Anche quest’anno a Porto Torres è in vigore un’ordinanza sindacale che dispone il divieto di accensione e lancio di fuochi d’artifici pirotecnici in tutto il territorio comunale
Porto Torres: stop ai botti di Natale e Capodanno


PORTO TORRES - Anche quest’anno a Porto Torres è in vigore un’ordinanza sindacale che dispone il divieto di accensione e lancio di fuochi d’artificio, sparo di petardi, scoppio di mortaretti, razzi e altri artifici pirotecnici in tutto il territorio comunale. L’ordinanza sarà valida nelle giornate del 24, 25 e 31 dicembre e nella giornata del 1 gennaio 2015 nei luoghi pubblici o aperti al pubblico.

Il provvedimento è stato disposto per “evitare comportamenti che turbano l’ordinato svolgimento della vita cittadina, il pericolo per l’incolumità delle persone e degli animali domestici, il danneggiamento di monumenti e beni pubblici in genere”. L’inosservanza degli obblighi comporterà l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da 25 a 500 euro.

L’ordinanza è stata trasmessa alla Prefettura, al Comando della Compagnia Carabinieri di Porto Torres, al distaccamento di Porto Torres della Polizia di Stato, al Comando della Polizia Locale e alla Guardia di Finanza di Porto Torres.
Commenti
22:24
Il quadro generale della riforma del Corpo Forestale e di vigilanza ambientale è stato illustrato ieri (martedì) dagli assessori regionali dell´Ambiente Donatella Spano e degli Affari generali Gianmario Demuro, nel corso dell´incontro con i rappresentanti delle organizzazioni sindacali
26/7/2016
Dei fondi oggetto della convenzione, circa 430 mila euro sono dedicati ai servizi e agli interventi dei Vigili del fuoco, mentre le somme rimanenti riguardano l’acquisto degli automezzi
25/7/2016
Al termine di tutte le procedure di sbarco i migranti sono stati trasferiti nelle varie strutture di accoglienza: 442 sono rimasti nel Cagliaritano, 286 a Sassari, 121 a Nuoro e 86 a Oristano
© 2000-2016 Mediatica sas