Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaAmbiente › Cattivi odori da impianti Matrìca: Canu chiede controlli
Mariangela Pala 6 gennaio 2015
Da alcune settimane gli operai, impegnati nei cantieri di Matrìca, lamentano un odore pungente e sgradevole che pare abbia provocato dei malori ad alcuni lavoratori. Il consigliere Canu chiede verifiche
Cattivi odori da impianti Matrìca: Canu chiede controlli


PORTO TORRES - Da alcune settimane gli operai, impegnati nei cantieri di Matrìca, lamentano un odore pungente e sgradevole che pare abbia provocato dei malori ad alcuni lavoratori. Il primo impianto di chimica verde Matrìca, nasce nel 2011 dalla joint venture tra Versalis (Eni) e Novamont, con l’obiettivo di riconvertire il petrolchimico di Porto Torres in uno dei più innovativi complessi integrati di chimica verde al mondo, con l’avvio di produzioni ad alto valore aggiunto che utilizzano materie prime da fonti rinnovabili vegetali.

A segnalare il disagio, è il consigliere comunale del Centro democratico, Angelo Canu, che in un’interrogazione chiede al sindaco di accertarsi che non vi siano pericoli per la salute. Esalazioni maleodoranti con un impatto molto intenso a livello di odore, dal forte aroma “chimico”, che da giorni sono chiaramente percepibili, e che non solo infastidiscono gli operai ma creano forte preoccupazione per la salute. «Occorre verificare le cause, perché si possa essere certi che queste esalazioni non siano pericolose per la salute», sostiene Canu.

Il consigliere chiede se gli uffici predisposti alla tutela ambientale e della salute siano al corrente della situazione, e se abbiano provveduto a rilevare la percezione degli odori, oltre ad effettuare un’attività di monitoraggio, per appurare che tutto si svolga a norma secondo i parametri stabiliti dalla legge. Il consigliere Canu, si rivolge al sindaco come primo responsabile della salute pubblica e lo invita ad affrontare il problema, «Bisogna assicurarsi che i “fumi” non possano recare danno alla salute dei cittadini, poiché in passato abbiamo pagato a caro prezzo tutto questo, nell’indifferenza generale». Per Canu, quindi, restano solo due cose da capire: l'eventuale pericolo per la salute pubblica e il rispetto dei parametri normativi da parte dell'azienda, senza alcun rischio.
Commenti
22:27
Da domani, il capoluogo turritano ospiterà la decima edizione di Enerloc, l´appuntamento annuale sui temi del risparmio energetico
18:05
Nonostante le evidenze del Tar Sardegna che contesta gravi inadempienze all´Ambiente 2.0 sarebbe pronto il ricorso al Consiglio di Stato. Si va verso la nuova assegnazione a Ciclat
25/6/2016
Ad un anno di distanza i familiari e l’associazione culturale, costituita per ricordarlo, col patrocinio dell’amministrazione comunale, organizzano una serata in suo onore
17:05
Un gruppo di volontari, armati di pale e bustoni, ha lavorato per ore, dando un esempio di cittadinanza attiva spontanea e gratuita in una delle zone più suggestive ma trascurate di Alghero
19:21
L’Assessorato all’Ambiente del Comune di Arzachena, diretto da Gianmario Orecchioni, continua a sostenere le campagne di sensibilizzazione ambientale e le attività di pulizia e studio dei fondali marini portate avanti dai volontari dell´organizzazione che opera a livello internazionale
26/6/2016
Doppia sentenza del Tar Sardegna. Si sblocca l´iter per l´avvio del nuovo servizio d´igiene urbana. Non c'è il temuto annullamento della gara e così Alghero si prepara a cambiare volto e superare le pesantissime criticità ereditate
10:16
««I motivi sono esattamente quelli che avevamo denunciato a più riprese e che solo l´amministrazione pareva non se ne fosse resa conto.» Così il consigliere comuanle di Forza Italia Michele Pais in merito alla sentenza del Tar sull´appalto dell´igiene pubblica ad Alghero
24/6/2016
Martedì, l´aula magna della Facoltà di Ingegneria e Architettura dell’Università ospiterà la conferenza finale del progetto finanziato dal Programma Enpi Cbc Med, di cui la Regione Autonoma della Sardegna è l’Autorità di Gestione
25/6/2016
Da oggi, il sito riapre al pubblico anche nei fine settimana. L’Università degli Studi di Cagliari propone un’offerta completamente rinnovata, l’orario continuato e visite guidate in lingua straniera con nuovi servizi e spazi da scoprire
© 2000-2016 Mediatica sas