Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresCulturaManifestazioni › Successo del Corteo medioevale a Porto Torres
M. P. 7 gennaio 2015
Successo per il Corteo storico medioevale che ha percorso il centro storico di Porto Torres, lunedì scorso, consentendo alla città di riappropriarsi del suo passato medioevale e della sua memoria storica
Successo del Corteo medioevale a Porto Torres


PORTO TORRES - Successo per il Corteo storico medioevale che ha percorso il centro storico di Porto Torres, lunedì scorso, consentendo alla città di riappropriarsi del suo passato medioevale e della sua memoria storica. Un salto nel passato, attraverso racconti animati che hanno tratto spunto da due splendide e importanti cronache medievali sarde: il Condaghe di San Gavino, scritto in lingua logudorese, probabilmente alla fine del medioevo, che narra gli eventi che portarono alla costruzione della basilica sul Monte Agellu, e il Libellus Iudicum Turritanorum o Condaghe di Sardegna, altra cronaca in lingua sarda che si fa risalire alla fine del XIII secolo e che narra dei giudici di Torres e delle grandi imprese a loro riferite, fino alla fine del Giudicato di Torres con la morte di Adelasia.

A raccontarli due voci narranti: la prima in Sardo-Logudorese di Giancarlo Pinna, la seconda quella della nota cantante Pina Muroni che in italiano ha proseguito il racconto con l’inserimento di alcuni brani musicali. L’evento “"C’era una volta il Regno di Torres: cronache di Re e Regine tratte dal Condaghe di San Gavino e dal Libellus Iudicum Turritanorum", patrocinato dall'amministrazione comunale, con la collaborazione della Parrocchia Santi Martiri Turritani, è stato organizzato dall'associazione Giudicato di Torres con il contributo delle voci narranti di Giancarlo Pinna e Pina Muroni, l’accompagnamento canoro del Coro Polifonico Turritano e quello musicale dell’Associazione Tamburini e Trombettieri della Città di Porto Torres.

Una folla nutrita di persone ha seguito il corteo che dalla Torre Aragonese ha percorso la via principale per arrivare alla Basilica di San Gavino, dove i figuranti si sono esibiti mettendo in mostra quella che era la vita da campo della milizia medioevale e le cronache di corte, attraverso la musica e i costumi d’epoca. Una chiesa animata da dame e cavalieri, momenti storici scanditi dal ritmo delle trombe e dei tamburi e dalle note solenni dei canti del Coro polifonico turritano.
Commenti
22:58
Si conferma un successo la sesta edizione di Porto Torres Asinara Monumenti Aperti che si chiude non senza polemiche. Critiche dell´assistente tecnico scientifico Frnco Satta e del consigliere Davide Tellini
17:55
Decine di studenti che nella due giorni di cultura hanno ricostruito i pezzi di storia della città turritana, interessando circa 17500 visitatori che hanno scoperto le bellezze del patrimonio archeologico di Porto Torres e dell’isola Parco
22:42
Venerdì, dalle ore 17, il Giardino del Museo civico ospiterà una serata dedicata alla lettura, promossa dall´Amministrazione Comunale, in collaborazione con la Scuola Civica di Musica Guilcer Barigadu
22/5/2016
Nel percorso di quasi due chilometri hanno sfilato settantatre gruppi folk da 68 Comuni diversi, 24 gruppi a cavallo per un totale di oltre 3mila figuranti. Striscione dei sindacati per promuovere lo sciopero del 26 maggio
23/5/2016
La cerimonia si svolgerà alle ore 10, nell´Auditorium del Museo Regionale Etnografico, in via Mereu a Nuoro
19/5/2016
Mercoledì mattina, le sale del´Eccelsa Aviation, nell´aeroporto Costa Smeralda, ospiterà un incontro sulle prospettive di crescita del settore in Sardegna
23/5/2016
Per le vie della città hanno sfilato oltre tremila figuranti e 250 cavalieri. In piazza d’Italia anche un piccolo corteo di lavoratori che ha richiamato l’attenzione sui problemi del lavoro
© 2000-2016 Mediatica sas