Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresEconomiaEconomia › Incontro di Pigliaru con Eni su Porto Torres
Mariangela Pala 13 gennaio 2015
Oggi l´incontro tra il Presidente della Regione, Francesco Pigliaru e l’ad di Eni, Claudio De Scalzi. Oggetto dell’incontro: il rispetto degli accordi presi sulla chimica verde e su Porto Torres
Incontro di Pigliaru con Eni su Porto Torres


PORTO TORRES - Oggi l'incontro, tanto atteso, tra il presidente della Regione, Francesco Pigliaru e l’ad di Eni, Claudio De Scalzi. Oggetto dell’incontro: il rispetto degli accordi presi sulla chimica verde e le bonifiche, in particolare su Porto Torres che può diventare un polo centrale della chimica verde in Europea. Lo aveva annunciato ieri, l’assessore regionale dell’Industria, Maria Grazia Piras, a margine degli stati generali di Cgil, Cisl e Uil del settore chimico. «Senza industria non c'è futuro e io sono fortemente convinta che dobbiamo parlare sempre di più di questo settore. C'è un futuro per la chimica verde e domani ci sarà un importante incontro tra l'ad di Eni De Scalzi e il presidente della Regione Pigliaru perchè dobbiamo dire che gli accordi presi vanno rispettati», aveva annunciato l’assessore Piras.

«Se sono da rivedere le scelte tecnologiche se ne può parlare, ma non possono essere toccate le risorse, 1,2 miliardi di euro che devono essere mantenuti. Domani - ha annunciato - andremo a parlare di rispetto degli accordi e di Porto Torres. Chiederemo anche la dismissione delle aree disponibili per essere messe a disposizione delle aziende». Replicando poi ai sindacati sulle «mancate scelte, - Piras ha sostenuto che - se la giunta Cappellacci voleva portare il metano in Sardegna, allora c'è continuità con quel governo perchè lo vogliamo portare anche noi. Abbiamo detto che nel giro di qualche mese avremo rivisto il piano energetico e, per fare bene questa scelta, occorre fare l'analisi della domanda energetica della Sardegna: i risultati ci saranno nei prossimi giorni e prevediamo decisioni veloci rivolgendoci ad advisor, come avevamo detto».

* l'Ad di Eni, Claudio De Scalzi
Commenti
28/7/2016
Ma numeri al di sotto delle altre regioni del Mezzogiorno. Il secondo trimestre 2016 si è chiuso con un bilancio in aumento: 2.408 nuove aziende a fronte di 1.597 cessazioni
29/7/2016
Lo rileva il Svimez: crescita più contenuta tra le regioni del Mezzogiorno, con un Pil che sale ma solo dello 0,2%% nel 2015 rispetto al -1,8% del 2014. Più occupati in agricoltura. Emorragia di posti nell´industria
© 2000-2016 Mediatica sas