Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresSportBoxe › Boxe: a febbraio Italia Thunder a Porto Torres
Mariangela Pala 13 gennaio 2015
La quinta stagione delle World Series of Boxing approda a Porto Torres il 21 febbraio prossimo al Palasport “Alberto Mura” con la sfida tra l’Italia e il Venezuela
Boxe: a febbraio Italia Thunder a Porto Torres


PORTO TORRES - La quinta stagione delle World Series of Boxing, che inizia ufficialmente con gli incontri del 15 e del 17 gennaio, approda a Porto Torres il 21 febbraio prossimo al Palasport “Alberto Mura”, dove l’Italia affronterà il Venezuela. Il tricolore sarà come sempre rappresentato dagli Italia Thunder, il cui primo incontro sarà in trasferta nell’arena degli insidiosi Azerbaijan Baku Fires, medaglia d’argento lo scorso anno. Vincitrice nel 2012 e terza nel 2013, la franchigia italiana si presenta quest’anno con una formazione in gran parte rinnovata, visto che molti pugili hanno deciso di aderire alla nuova sigla dell’Aiba Pro Boxing.

A lasciare per passare alla nuova formula professionistica sono stati soprattutto gli italiani Clemente Russo, Domenico Valentino e Vincenzo Picardi, ma anche atleti stranieri come il francese Khedafi Djelkhir, il rumeno Mihai Nistor o il filippino Mark Anthony Barriga. Tanti i pugili italiani che difenderanno i colori dei Thunder nella stagione 2015. A ricoprire il ruolo di capitano della squadra resta comunque uno degli storici membri della nazionale italiana, il medagliato olimpico di Londra, Vincenzo Mangiacapre (pesi superleggeri) e un altro storico dei Thunder, il venticinquenne Valentino Manfredonia (pesi mediomassimi). Sul “fronte straniero” il rappresentante più autorevole sarà l’irlandese Michael John Conlan (pesi gallo), anche lui bronzo olimpico nonché vicecampione europeo in carica.

Il successo della squadra, però, dipenderà soprattutto dal comportamento dei giovani, che dovranno impegnarsi molto per la riuscita della stagione. Tra i più notevoli c’è sicuramente il talentuoso fiorentino Fabio Turchi (pesi massimi), medaglia d’argento ai Mondiali militari, che sostituisce Russo in questa difficile categoria. Per i pesi medi, invece, fari puntati sull’emergente siciliano Salvatore Cavallaro, mentre una delle competizioni interne più interessanti, potrebbe svelarsi quella tra il ventiduenne Donato Cosenza ed il più esperto Fabio Introvaia, per i pesi leggeri. Il ventenne Guido Vianello, infine, categoria supermassimi, sarà chiamato a raccogliere la pesante eredità di Cammarelle, che ha manifestato dubbi sul proseguo della propria carriera.

* il peso superleggero Vincenzo Mangiacapre
Commenti
© 2000-2016 Mediatica sas