Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaAmbiente › Ap: «immobili dell’Asinara, patrimonio strategico»
M. P. 17 gennaio 2015
Il gruppo di Autonomia popolare ritiene che le istituzioni locali debbano compiere ogni sforzo possibile per creare nuove possibilità di occupazione sul territorio
Ap: «immobili dell’Asinara, patrimonio strategico»


PORTO TORRES - «Il territorio deve acquisire la gestione diretta di competenze, risorse e immobili presenti sull'Asinara che possono rappresentare validi presupposti di sviluppo». A sostenerlo è il gruppo di Autonomia popolare, ritenendo che le istituzioni locali debbano compiere ogni sforzo possibile per creare nuove possibilità di occupazione sul territorio. Perciò, è necessario che il comune di Porto Torres stesso acquisisca la gestione diretta di competenze, risorse e immobili presenti sull'Asinara che possono rappresentare validi presupposti di sviluppo. « Per l'appunto, il tavolo di confronto con il Ministero sulla questione delle servitù militari in Sardegna, aperto dal Presidente Pigliaru, - dichiara il segretario di Ap, Alessandro Carta - deve rappresentare la grande occasione per affrontare, finalmente, la situazione relativa agli immobili inutilizzati presenti sull’Asinara, riconducibili, appunto, ad usi governativi».

Secondo il movimento di Autonomia popolare, è di fondamentale importanza la gestione degli immobili sull’Isola-Parco ai fini dello sviluppo del parco in termini di nuovi insediamenti produttivi di carattere, turistico, commerciale, culturale ed ambientale in grado di generare nuove opportunità lavorative. «Il complesso degli edifici statali sull’Asinara, ad oggi totalmente in disuso, rappresenta un patrimonio strategico per la nostra comunità, - sottolinea Carta - e per questo la Regione deve ricominciare a dimostrare sensibilità nei confronti del nostro territorio proprio assumendo un ruolo di garante al riguardo». Per il segretario il Presidente Pigliaru, con la spinta di tutti gli enti locali e di tutti i rappresentati del territorio in Regione, «ha il dovere di inserire nella vertenza delle servitù militari anche quegli stabili riconducibili ad usi governativi che occupano ormai inutilmente il nostro territorio e costituiscono un grande patrimonio da restituire alla nostra comunità».

Ma sarebbe altrettanto importante che lo stesso Presidente regionale «ponga rimedio al blocco totale delle attività di programmazione volte alla pubblicazione di studi e bandi per il recupero di tutti gli altri immobili di proprietà della Regione presenti sull'Asinara, determinato dalla chiusura dell'Agenzia Conservatoria delle Coste che deteneva tali prerogative», - aggiunge Carta. Rivendicare tutto questo è fondamentale «considerando che l'attuale amministrazione comunale ha ampiamente dimostrato di non essere all'altezza del difficile compito, - si legge nella nota - molto più abile nella realizzazione di manifestazioni caratterizzate unicamente da gestioni a dir poco anomale».

Il movimento di Autonomia popolare ritiene che fino al momento della sua chiusura, l'ormai ex Agenzia Conservatoria delle Coste aveva posto in essere competenze e risorse in grado di tracciare una strada che, stava iniziando a dare i suoi frutti «come nel caso del bando relativo al centro Diving, ancora oggi gestito ottimamente da nostri concittadini, o come nel caso degli immobili inclusi nei Psl del BIC Sardegna per i quali sono state individuate destinazioni d'uso e si attende solo che vengano assegnati». Una visione strategica ed un lavoro che deve essere riattivato immediatamente «perché non si perda altro tempo prezioso in questioni e ragionamenti lontani dalle reali priorità del territorio che sono sviluppo e lavoro», conclude il segretario Carta.
Commenti
18:25
Onde che sembrano spazzare via la spiaggia di Balai. A seguito del vento di grecale cresciuto questa mattina, il mare ha cominciato a gonfiarsi con vistose onde alte fino a sei metri finendo prima sulla battigia e poi invadendo l’intera spiaggia
8:41
Il forte vento di ieri mattina ha fatto cadere un vecchio albero di pino dal giardino di fronte l’istituto del liceo scientifico “Europa Unita” danneggiando una parte del recinto. Una situazione più volte segnalata dal consigliere Davide Tellini
17/1/2017
Raccolta rifiuti e spazzamento a rischio il 28 gennaio. L’accordo sulla società consortile tra le aziende che gestiscono il servizio raccolta rifiuti urbani non c’è stato e le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Fiadel hanno deciso di proclamare lo sciopero probabilmente alla fine del mese di gennaio
17/1/2017
Richiesta del consigliere sardista Davide Tellini di inserimento all´ordine del giorno del consiglio comunale la discussione sul servizio raccolta Rifiuti solidi urbani
9:53
A chiedere le dimissioni dell’assessore all’Ambiente e del direttore generale della Protezione civile sarda è Paolo Truzzu, consigliere regionale di Fratelli d’Italia-An
17/1/2017
Entro luglio le singole regioni dovranno recepire la legge che introduce i LEPTA, ossia il livello minimo omogeneo in tutto il territorio nazionale per lo svolgimento delle attività che il Sistema nazionale è tenuto a garantire
© 2000-2017 Mediatica sas