Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresSportBasket › Basket: Porto Torres sbanca Battipaglia per 101 a 22
M. P. 19 gennaio 2015
Il Porto Torres Banco di Sardegna consolida il suo secondo posto in classifica surclassando il Battipaglia col punteggio finale di 101 a 22
Basket: Porto Torres sbanca Battipaglia per 101 a 22


PORTO TORRES - Il Porto Torres Banco di Sardegna consolida il suo secondo posto in classifica surclassando il Battipaglia col punteggio finale di 101 a 22. Nonostante la Crazy Ghosts avesse cominciato bene - con i canestri di Ripa e Quaranta che permettevano di condurre l’incontro nei primi minuti (6-4 al terzo minuto), la squadra turritana grazie alla maggior levatura tecnica e d una migliore preparazione atletica piazzava un break di 22 a 0 che non lasciava scampo agli avversari, chiudendo il primo periodo sul punteggio di 26 a 6 in favore dei ragazzi di Coach Fadda.

Un pressing a tutto campo che concedeva ben poco all’offensiva dei padroni di casa. Chiave della partita l’asse britannico Sargent-Bates (ben 65 punti in due) con il primo dispensatore di numerosi assist per il compagno di squadra. Il migliore in campo per il Porto Torres, il britannico Bates autore di ben 41 punti. I parziali dei quarti tutti a favore della squadra turritana: 6-26, 8-22,4-29,4-24.

Inail Crazy Ghosts Battipaglia: Ciaglia 10,Ripa 6, Quaranta 4, Spinelli 2, Trinchese, Magurno, Conte, Menditto, Navarra, Belfiore ne. All. Siano

Porto Torre Banco Sardegna: Bates 41, Sargent 24, McPhee 10, Edwards 8, Gonzales 8, Puggioni 8, Scarpa 2, Munn ne, Brown ne. All. Fadda

Finale: 22-101 (6-26,14-48,18-77)

Arbitri: Lastella, Desposati
Commenti
11:30
Il giocatore bergamasco si appresta a vestire la maglia biancoblù per la nona stagione
21/8/2016
Il Banco di Sardegna è partito oggi pomeriggio verso il resort gallurese per iniziare gli allenamenti. Pronti a mettersi in gioco anche gli aggregati al gruppo Ryan Martin, Andrea Pompianu e Simone Casula
© 2000-2016 Mediatica sas