Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresEconomiaAgricoltura › A Porto Torres la produzione di capsule Lavazza
M. P. 4 marzo 2015
Lo stabilimento di Matrìca a Porto Torres scelto, tra i siti produttivi delle capsule biodregadabili, dalla grande azienda italiana del caffè
A Porto Torres la produzione di capsule Lavazza


PORTO TORRES - Una ricerca durata cinque anni da parte di Lavazza e Novamont ha portato alla nascita della prima capsula compostabile per caffe' espresso 100% italiana. Lo stabilimento di Matrìca a Porto Torres scelto, tra i siti produttivi delle capsule biodregadabili, dalla grande azienda italiana del caffè. La capsula, che sara' realizzata in Mater-Bi 3G compatibile con la macchina Lavazza 'Minu'' e disponibile in due miscele 100% Arabica, certificate dall'Ong Rainforest Alliance, sara' pronta nel secondo semestre 2015 e presente sul mercato nel 2016.

«E' una tappa storica per Lavazza in quanto presentiamo un nuovo prodotto che prima non c'era - commenta il vice presidente del Gruppo torinese Marco Lavazza - finalmente abbiamo raggiunto un importante traguardo scientifico e tecnologico». «Proprio nell'anno in cui celebriamo i nostri 120 anni, che coincidono con Expo, - aggiunge Marco Lavazza - dove Lavazza e' caffe' ufficiale di Padiglione Italia, la capsula compostabile e' un'esempio concreto di sintesi tra innovazione, sostenibilita' e qualità».

Catia Bastioli, amministratore delegato di Novamont sottolinea che «Attraverso la prima capsula compostabile possiamo mostrare in concreto le potenzialita' della bioeconomia, intesa come rigenerazione territoriale e non come semplice uso di materie prime rinnovabili. Il Mater-Bi di terza generazione con cui verranno realizzate le capsule per caffe' espresso Lavazza viene prodotto attraverso una filiera, che coinvolge tre siti produttivi Terni, Patrica e Porto Torres».
Commenti
21:03
C’è anche la Sardegna nella Giunta nazionale dell’Associazione italiana allevatori. A rappresentarla Stefano Sanna, 36enne pastore di Ozieri
27/7/2016
Oggi, alla presenza dell´assessore regionale dell´Agricoltura Elisabetta Falchi, è stato fatto un passo avanti verso l´Organismo interprofessionale del comparto ovino
27/7/2016
E’ questo il commento con cui Giuseppe Casu, direttore di Coldiretti Oristano, ha accolto la notizia dell’approvazione da parte dell’ISPRA delle azioni proposte dalla Regione Sardegna per contenere i danni provocati dal volatile nei compendi ittici
18:01
Oggi, i pastori sardi hanno invaso la principale arteria stradale dell´Isola, per protestare contro il prezzo del latte, ritenuto non adeguato al lavoro
© 2000-2016 Mediatica sas