Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaAmministrazione › Porto Torres: i primi 30 giorni del Commissario Deligia
Mariangela Pala 5 marzo 2015
Il Commissario straordinario, Giuseppe Deligia, dopo un mese circa di amministrazione traccia un primo bilancio del suo operato. Intervista
Porto Torres: i primi 30 giorni del Commissario Deligia


PORTO TORRES - Alla larga dalla competizione elettorale per cercare di lavorare “in silenzio”, mantenendo uno scambio diretto con le forze politiche, le associazioni e i cittadini. Il Commissario straordinario, Giuseppe Deligia, dopo un mese circa di amministrazione traccia un primo bilancio del suo operato, un’attività che si è svolta con attenzione verso tutti i documenti strategici e programmatici, adottando in alcuni ambiti documenti e atti di integrazione in osservanza delle leggi e di fatti nuovi sopravvenuti.

E’ anche vero che la legge prevede che la commissione straordinaria, allo scopo di acquisire ogni utile elemento di conoscenza e valutazione in ordine a rilevanti questioni di interesse generale si avvale, anche mediante forme di consultazione diretta, dell'apporto di rappresentanti delle forze politiche in ambito locale, delle organizzazioni di volontariato e di altri organismi locali particolarmente interessati alle questioni da trattare. Una previsione che non fa che confermare la sottoponibilità a giudizio politico dell’azione dei commissari straordinari.

Come ha trovato questo Comune?
Commissario Deligia: «La situazione generale non è così grave, seppure ci sono delle problematiche ancora in itinere da risolvere e definire. L’incarico mi sta motivando molto e i rapporti con gli altri enti istituzionali, Provincia e Regione sono ottimi, e questo è importante per la speditezza e la soluzione di certe questioni».

Quali sono state le priorità da risolvere?
Commissario Deligia: «Le bonifiche. C’è stato un incontro positivo con tutti i soggetti istituzionali per esprimere un parere sul Progetto Nuraghe e sulle bonifiche di Minciaredda che Syndial dovrà attuare. Un Progetto che dovrà subire alcune modiche concordate con la stessa Syndial. E poi è stato istituito un tavolo tecnico per chiarire alcuni punti sull’intervento di bonifica nell’area Vinyls da effettuarsi ad opera del Consorzio industriale provinciale. Tra le priorità anche l’acqua potabile della rete idrica cittadina e dell’Asinara. Poco prima del mio insediamento, a Cagliari era stata convocata una riunione alla presenza del Presidente della Regione, Francesco Pigliaru, nella quale si era manifestata l’urgenza di coinvolgere sia l’Autorità d’Ambito sia Abbanoa, per affrontare il problema della potabilità dell’acqua all’Asinara. Si era deciso che Abbanoa, per prendere l’incarico dell’impianto di potabilizzazione e depurazione, aveva necessità di un intervento dell’Autorità d’ambito per poter includere anche il territorio dell’Asinara nell’ambito ottimale. Un’operazione che dovrebbe concludersi entro un mese con la speranza che per la prossima stagione turistica dovremmo riuscire a risolvere il problema».

E la questione rifiuti?
Commissario Deligia: «Per quanto riguarda i rifiuti si cercherà nella predisposizione del nuovo capitolato d’appalto di mettere dei paletti più chiari. Non sono previste più proroghe e l’appalto scade a giugno. La cittadinanza critica duramente il servizio, ma sono tante le emergenze anche sui rifiuti abbandonati, segnalate dalla Forestale e dai Vigili urbani».

Quali sono i suoi obiettivi da raggiungere entro la nomina del nuovo sindaco?
Commissario Deligia: «Sicuramente la definizione del bilancio 2015. In attesa dell’approvazione del bilancio corrente si opera in dodicesimi, in base agli stanziamenti del bilancio dello scorso esercizio, e questo crea dei problemi alla stessa struttura. Ma speriamo di approvare il bilancio entro il 31 marzo, mentre il Rendiconto lo approveremo entro il 30 aprile».

Qual è il problema che le piacerebbe venga risolto prima del termine del suo mandato?
Commissario Deligia: «Di certo sull’aspetto dei tributi, se fosse possibile - ma io ce la metterò tutta – vorrei almeno operare una riduzione delle tasse intervenendo sugli sconti. Terminare il mio mandato con una riduzione del carico tributario sulla popolazione, mi riempirebbe di grande soddisfazione. C’è che la Regione riesce ad essere meno drastica quando opera i tagli, ma lo Stato no. L’unica buona notizia degna di nota è rappresentata dagli sconti previsti sul Patto di stabilità interna, e se le modifiche concordate dovessero essere attuate e la Regione confermasse le detrazioni, potremo avere un impulso positivo sul fronte dei pagamenti dei fornitori. Sarebbe un passo avanti per una possibile riduzione dei tributi».

* commissario straordinario Giuseppe Deligia
Commenti
5/12/2016
Le motivazioni sono da ricondurre alla coincidenza con lo sciopero nazionale del 12 dicembre che si protrarrà oltre quella data
9:17
Praticamente certo il ritiro delle deleghe allo Sviluppo economico del comune di Alghero, Attività produttive, Politiche del lavoro, Suap e commercio, Rapporti con i quartieri del Lido, Pietraia e Maria Pia fino ad oggi in capo a Natacha Lampis
6/12/2016
Lo sottolinea Michele Mura, ex Assessore alle Politiche Giovanili del comune di Uri che punta il dito contro l´amministrazione comunale: un progetto in cui molti giovani hanno investito il loro tempo, le loro capacità, la loro professionalità e la loro passione
© 2000-2016 Mediatica sas