Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresSportBasket › Porto Torres capitale europea del basket in carrozzina
Mariangela Pala 11 marzo 2015
Porto Torres ancora una volta al centro dell’attenzione grazie ad un grande evento sportivo: venerdì 13 e sabato 14 marzo ospiterà, il Preliminary Round dell’Euroleague 1 gruppo B di basket in carrozzina
Porto Torres capitale europea del basket in carrozzina


PORTO TORRES - Porto Torres ancora una volta al centro dell’attenzione del mondo sportivo grazie ad una grande manifestazione: venerdì 13 e sabato 14 marzo ospiterà, infatti, il Preliminary Round dell’Euroleague 1 gruppo B di basket in carrozzina. Cinque squadre pronte a darsi battaglia sul parquet del Palasport “Alberto Mura”per proseguire l’avventura nella massima competizione europea. L’evento, patrocinato dal Comune, è organizzato dal Gsd Porto Torres, che ha intitolato la manifestazione “1° Memorial Marco Mura”, dedicando l’evento sportivo al primo allenatore del Gsd scomparso nel settembre del 2014.

Questa mattina, nel Palazzo del Marchese, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione alla presenza del Commissario straordinario del Comune di Porto Torres, Giuseppe Deligia, il quale ha sottolineato «l’importanza di questo appuntamento per la città. Un appuntamento caratterizzato dal sano agonismo e dalla sana competizione, che metterà in risalto l’abilità e lo spirito degli atleti che scenderanno sul parquet. Con la collaborazione degli organizzatori abbiamo voluto coinvolgere le scuole, chiedendo ai dirigenti scolastici di sensibilizzare gli studenti a partecipare ad un evento che, siamo certi, sarà spettacolare». Il Presidente del Gsd, Bruno Falchi, ha illustrato la formula del torneo che prevede la prosecuzione nell’Euroleague per le prime due classificate e la qualificazione alla Vergauwen Cup e alla Brinkmann Cup per la terza e quarta classificata.

Saranno cinque le squadre che si affronteranno nella “due giorni” di Porto Torres: oltre al Gsd Porto Torres, padroni di casa, sono inserite nel girone Padova Millennium Basket, C.S. Basket Fauteuil di Meaux (Francia), RSV Lahn-Dill di Wetzlar (Germania), Beit Halochem di Tel Aviv (Israele). Dieci partite in tutto, distribuite secondo un fitto calendario. Venerdì 13 si comincia con la cerimonia di apertura alle ore 9.30, mentre il via alla competizione sarà dato dal derby italiano tra Porto Torres e Padova (11.15) a cui seguiranno le sfide tra Meaux e Wetzlar (13.30), Padova e Tel Aviv (15.45), Wetzlar e Porto Torres (18.00), Tel Aviv e Meaux (20.15). Sabato 14 il programma prevede i match tra Wetzlar e Padova (9.00), Meaux e Porto Torres (11.15), Tel Aviv e Wetzlar (13.30), Padova e Meaux (15.45), Porto Torres e Tel Aviv (18.00).

«Lo sport è anche promozione del territorio – ha sottolineato Alessandrina De Vita, collaboratrice del Gsd – e crediamo che tra i cittadini debba essere diffusa soprattutto la cultura della partecipazione. Per raggiungere questo obiettivo abbiamo coinvolto le scuole, cercando di avviare un percorso di partecipazione attiva agli eventi sportivi, di incontro con i protagonisti di questa disciplina e di creatività». Infine Beniamino Scarpa, cofondatore del Gsd, e Luciano Mura hanno ricordato la figura di Marco Mura, primo allenatore della squadra a metà anni Novanta, scomparso alcuni mesi fa e al quale il Gruppo Sportivo Disabili dedica la manifestazione.

«Marco è stato fra i primi a credere in questo progetto. Diceva sempre che il basket in carrozzina non era una disciplina solamente sociale, ma andava interpretata come una pallacanestro vera, caratterizzata da competizione e capacità atletiche. Ed è proprio verso questa direzione – hanno concluso – che questo sport è andato nel corso del tempo. Uno sport la cui dimensione viene ormai riconosciuta a livello internazionale da tutti gli addetti ai lavori». Grande attenzione questo fine settimana, dunque, verso la città turritana con un evento che contribuisce alla promozione della pratica sportiva sul territorio, con la consapevolezza che ospitare grandi manifestazioni vuol dire andare di pari passo con la promozione del territorio, che significa sviluppo e crescita per tutti, non solo per chi lo sport lo pratica abitualmente.
Commenti
22:43
Il Professore ha firmato con il Lietuvos Rytas, e nella prossima stagione giocherà quindi nel campionato lituano con la squadra di Vilnius
8:51
L’avventura europea biancoblu 2016/17 partirà martedì 27 settembre, sul parquet del Bakken Bears
21/7/2016
La compagine algherese è stata ufficialmente ripescata e va a completare il girone nord del secondo campionato nazionale, assieme alle altre sarde Cus Cagliari, San Salvatore Selargius e Virtus Cagliari
© 2000-2016 Mediatica sas