Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaElezioni › Porto Torres: Luciano Mura si presenta agli elettori
Mariangela Pala 14 marzo 2015
Il Centro Sinistra e Sovranista lunedì 16 marzo alle ore 17 al Museo del porto, terrà una conferenza stampa di presentazione del candidato sindaco Luciano Mura alle prossime amministrative di Porto Torres
Porto Torres: Luciano Mura si presenta agli elettori


PORTO TORRES - Il Centro Sinistra e Sovranista lunedì 16 marzo alle ore 17, presso la sede del Museo del porto, terrà una conferenza stampa di presentazione del candidato sindaco alle prossime elezioni amministrative di Porto Torres, Luciano Mura. «La crisi del nostro territorio, è legata non solo ad uno scenario di crisi economica, ma una vera e propria crisi di credibilità di chi in questi anni ha amministrato la città e dalla quale si può reagire solo con umiltà, impegno e progettualità. C’è spazio per ripartire, ma senza inventare slogan o pensando di intraprendere facili scorciatoie», ha dichiarato Mura che ha sottolineato come in città, negli ultimi anni, il patrimonio di credibilità del ruolo di amministratore e cosa ancor più grave del suo senso istituzionale «è stato dilapidato da comportamenti personali discutibili sia sul piano dell’etica che su quello della moralità», ha aggiunto Mura.

Porto Torres richiede un nuovo progetto per lo sviluppo e per il lavoro. «Oggi siamo chiamati ad uno sforzo maggiore rispetto ad altre realtà. Per ritornare ad essere credibili dobbiamo dimostrare nei fatti l’abbandono di un’idea di conservazione e di autosufficienza», si legge nel documento del centrosinistra. Alla città serve un dibattito pubblico e trasparente con interlocutori che siano autorevoli e credibili per costruire un progetto per Porto Torres, da questo nasce la candidatura di Luciano Mura, a disposizione della coalizione e della città. «Bisogna ritrovare serenità e pacatezza nel dibattito politico, sociale ed economico cittadino, si deve riscoprire e ridare valore a una partecipazione delle scelte che riguardano tutta la comunità di Porto Torres resa marginale da anni di personalismo esasperato e di inconsistenza politica», si precisa nel documento.

«Essere in discontinuità con la giunta Scarpa, significa rimuovere quegli ostacoli che sono stati sin qui creati, tra territorio e territorio, in una contrapposizione per campanili in cui Porto Torres ha continuato a perdere centralità economica e politica. Porto Torres deve uscire dall'isolamento politico e Istituzionale in cui è stata rinchiusa e che spesso ha reso ancora più difficile la risoluzione o anche la semplice trattazione di molti dei problemi che affliggono questa nostra città. Disagi e scontri che hanno contribuito a distrarci dagli obbiettivi e dai problemi reali, rendendoci deboli e contribuendo all’isolamento, alla perdita di opportunità che oggi raccolgono altri». Così la coalizione di centrosinistra che aggiunge che fare politica significa andare avanti, guardare al futuro «proseguendo e correggendo il lavoro di chi ci ha preceduto e non certo gettare via tutto».

«Crediamo che la responsabilità di un Sindaco, sia quello di avere una visione capace di tracciare una strada per il futuro della propria comunità, di tutta la propria comunità non solo di chi lo ha votato. Di sicuro, questo momento difficile ci dice che non è più̀ il tempo di fratture e divisioni: la città ci chiede di lavorare tutti insieme e per questo chiediamo la partecipazione di tutti al nostro progetto», si legge nella conclusione del documento, controfirmato dai rappresentanti della coalizione di centrosinistra e sovranista (Sinistra ecologia e libertà, Centro democratico, Partito dei sardi, Unione popolare cristiana e Partito democratico).
Commenti
© 2000-2016 Mediatica sas